Incentivi per le auto ecologiche: si comincia dal 6 maggio. A disposizione 65 milioni di euro

La Fiat 500 elettrica

La Fiat 500 elettrica

Già varati gli incentivi per l’acquisto di automobili a gas, ibridi ed elettrici. Il ministro per lo Sviluppo Economico, Federica Guidi, ha firmato il decreto è passato dal vaglio della Corte dei Conti.  La cifra stanziata è di 31.363.943 euro per le auto ecologiche. Il provvedimento, a cui si sommeranno le risorse non utilizzate l’anno scorso, avrà effetti dal 6 maggio. La misura favorisce l’acquisto di veicoli a basse emissioni, quali quelli a trazione elettrica, Gpl, metano, biometano, biocombustibile a idrogeno, ovvero quelli che producono emissioni di Co2 non superiori a 120 g/km.

Le modalità dell’erogazione del contributo sono le stesse del 2013. Attraverso il servizio online disponibile all’indirizzo www.bec.mise.gov.it, i concessionari potranno prenotare i contributi. Il 15 per cento delle risorse messe a disposizione è destinato all’acquisto, da parte di tutti gli acquirenti, di vetture le cui emissioni si collocano entro il limite dei 50 g/km; il 35 per cento è destinato, invece, alle vetture con emissioni entro i 95 g/km; il 50 per cento ai veicoli con emissioni non superiori a 120 g/km. In quest’ultimo caso, l’acquirente dovrà essere un’azienda.

In totale saranno 65 i milioni di euro messi a disposizione. Non si tratta di una cifra altissima ma con metà di essa lo scorso anno furono immatricolati più di 3.000 veicoli che aiutarono un po’ il settore nel peggiore momento della crisi di vendita.
Lo scorso anno la maggior parte delle risorse furono destinate alle aziende mentre i privati ebbero solo 4 milioni e mezzo di euro che furono subito esauriti. Le ditte, invece, a causa delle complicate pratiche burocratiche utilizzarono solo in parte quello che avevano a disposizione. Quest’anno la somma a disposizione dei privati è di circa 30 milioni.

Per ottenere l’incentivo si deve però consegnare per la rottamazione un’automobile che sia stata immatricolata almeno dieci anni fa. Il massimo dell’incentivo è di 5 mila euro che decresce con l’aumento delle emissioni: veicoli con emissioni di CO2 fino a 50 g/km: 20% del prezzo di acquisto fino a un massimo di 5 mila euro; veicoli con emissioni di CO2 fino a 95 g/km: 20% del prezzo di acquisto fino a un massimo di 4 mila euro; veicoli con emissioni di CO2 fino a 120 g/km: 20% del prezzo di acquisto fino a un massimo di 2 mila euro.

Vuoi lasciare un commento?