Insediato il commissario Lutri a Tremestieri Etneo, la prima priorità saranno i lavoratori dell’Agt Multiservizi

Antonino Lutri commissario straordinario Tremestieri etneo

È davvero l’ing. Antonino Lutri, dirigente del servizio Motorizzazione Civile di Catania, il nuovo commissario straordinario che si è insediato al comune di Tremestieri Etneo. Lo avevamo anticipato in un articolo pubblicato il 25 luglio.

Nominato dal presidente della Regione siciliana, dopo poco più di un mese dalla sfiducia da parte del consiglio comunale all’ex sindaco Ketty Rapisarda Basile. Lutri ha 56 anni, è laureato in ingegneria civile edile. In passato è stato consulente tecnico del tribunale civile e penale di Siracusa, del Tribunale Civile di Catania e del Tribunale Penale di Caltagirone e alla fine degli anni ‘80 ha insegnato Topografia agli alunni del triennio superiore negli istituti tecnici per geometri di Lentini. È stato anche presidente, vicepresidente e componente della Commissione regionale d’esame per la qualificazione professionale dei consulenti per la sicurezza dei trasporti di merci pericolose su strada, per ferrovia e per via navigabile.

Il neo commissario, come già dichiarato, ha nel suo programma diverse priorità amministrative da risolvere come ad esempio la sistemazione dell’Agt Multiservizi. “Ringrazio il personale dell’Ente per la collaborazione che già sta offrendo e sono convito che si possa instaurare un discorso costruttivo per portare a soluzione le problematiche che stanno a cuore dei cittadini. Tra le tante incombenze stiamo provvedendo a risolvere alcune criticità legate alla questione Agt multiservizi – ha affermato Antonino Lutri – oggi, assieme ai sindaci dei comuni facenti parte della società abbiamo firmato davanti al notaio la scissione della stessa, già votata dal consiglio comunale, che deve uniformarsi, in base al decreto Bersani per poter provvedere al problema che riguarda i 24 lavoratori. Inoltre a breve provvederemo ad affrontare il bilancio e inoltre – ha aggiunto il commissario – abbiamo perfezionato il protocollo per il ‘Servizio civile’ il cui iter era già stato avviato dalla precedente amministrazione. La prossima settimana incontrerò i dirigenti dell’Ente per avere un quadro completo delle situazioni amministrative urgenti da risolvere”.

Le prime impressioni lo vedono come uomo pratico con voglia di fare. Cose positive, senza dubbio.

Map

FacebookTwitterGoogle+

Vuoi lasciare un commento?