Jazz in… terrazza. Feeling di ottoni e pizzichi con gli “Orpheus Jazz 5th”. E il 17 agosto c’è Stjepko “Steve” Gut

Orpheus-Jazz-5th

Il quintetto degli Orpheus Jazz 5th

Terzo splendido appuntamento di“Jazz in… terrazza” in scena nella terrazza del Museo Diocesano in piazza Duomo a Catania con l’esibizione dell’Orpheus Jazz 5th. A farne, parte, gli ottoni di Sebastiano Insana (trombone) e Dario Miano (sax soprano), ed il pianoforte di Giuseppe Ferrarolo, mentre la solida sezione ritmica è affidata a Giuseppe Delfino (contrabbasso) e Stefano Sgrò (batteria).

Un quintetto formato da eccelsi musicisti con esperienze sia classiche che jazzistiche fatte con le più importanti orchestre nazionali, nato con l’intento di proporre le pagine più famose dei grandi autori della musica Jazz. Duke Ellington, Dizzy Gillespie, Miles Davis, John Coltrane sono i punti di riferimento delle loro esecuzioni, con una ricerca di suoni ed interpretazione che fanno di questa band una tra le più apprezzate nel panorama musicale jazzistico.

Ed ha apprezzato anche il numeroso pubblico accorso nella terrazza del Museo che ha potuto trascorrere una splendida serata all’insegna della buona musica. Un’esibizione pregevole da parte di tutti i musicisti, momenti di feeling intensissimo con il pubblico con una grande reciproca voglia di fare e di ascoltare jazz

Intanto, proseguono serrati anche i preparativi per la serata evento del 17 agosto: alle 21.30 andrà in scena Stjepko “Steve” Gut con la sua tromba che ha disegnato memorabili duetti con Miles Davis e tra i primi non afroamericani a far parte degli All Stars di Lionel Hampton. Questo è l’unico spettacolo della rassegna con un costo del biglietto più alto, € 20,00.

Il cartellone di “Jazz in… terrazza” proseguirà il 28 agosto con il “Retrato Flamenco” del “Mediterranea Sound Project”. Si chiude l’11 settembre con un altro amato trombettista: Daniel Zappa, con la Banda del Barrio Cubano.

Vuoi lasciare un commento?