Nozze gay, Codacons VS Alfano per un ricorso collettivo al Tar

Nozze-GayIl Codacons ha lanciato un ricorso collettivo gratuito al Tar finalizzato a ottenere l’annullamento della circolare, annunciata dal Ministro dell’Interno Angelino Alfano, che vieta la trascrizione delle nozze gay contratte all’estero.
«Il provvedimento del ministro è abnorme e viola in modo palese le disposizioni comunitarie e le sentenze della giustizia italiana – afferma il Codacons -. Questo perché la Corte Europea dei diritti dell’uomo e un tribunale italiano, quello di Grosseto, hanno aperto la strada alle trascrizioni delle nozze tra persone dello stesso sesso contratte all’estero, riconoscendo al tempo stesso i diritti delle coppie di fatto. Una circolare ministeriale che si pone in contrapposizione con le decisioni degli organi di giustizia comunitari e nazionali è illegittima e, in quanto tale, annullabile di fronte al Tar».

Per questo il Codacons invita tutti i cittadini gay o eterosessuali nonché coppie di fatto e associazioni che operano in difesa dei diritti civili, a fornire la pre-adesione al ricorso collettivo gratuito al Tar – che verrà depositato non appena saranno resi noti gli estremi della circolare del Ministro – seguendo le istruzioni pubblicate sul sito www.codacons.it

FacebookTwitterGoogle+

Vuoi lasciare un commento?