S.G. la Punta – 500 euro a chi adotta un cane, è previsto anche un vitalizio per gli amici a quattro zampe

caniLa decisione del comune di San Giovanni La Punta di dare un sostegno alle famiglie residenti nel suo territorio non è passato inosservato al punto da finire, oltre che sulle pagine dei giornali locali, anche sulle più seguite frequenze di Radio Uno Rai.
“Adotta un amico a 4 zampe” è infatti il nome del provvedimento, delibera di giunta, per la concessione di contributi a favore dei privati che adottano cani, attualmente custoditi nel canile convenzionato con il Comune di San Giovanni La Punta.

Il sindaco Andrea Messina, l’assessorato al Randagismo, retto dal vicesindaco Carmelo Sapienza, e l’Ufficio diritti animali, diretto da Domenico Moschetto, hanno preparato il documento attraverso il quale è possibile raggiungere due obiettivi: dare la possibilità ai cani adottati di poter vivere in un contesto familiare circondato da affetto; consentire un notevole risparmio per le casse comunali.

La delibera ha stabilito che per i primi 12 mesi il contributo è di 500 euro, da corrispondere in due rate semestrali per passare a 400 euro per i successi 12 mesi a decorrere dalla data dell’ultimo contributo.
Il provvedimento prevede l’erogazione di un contributo annuale per tutta la durata della vita dell’animale, a favore dei cittadini (residenti o domiciliati nel Comune di San Giovanni La Punta o che ospiteranno il cane in un luogo ubicato all’interno del territorio comunale) che adottano un cane o al massimo due per nucleo familiare, subordinato alla verifica del corretto mantenimento dell’animale e delle buone condizioni di salute, da parte di personale della Polizia Municipale che si avvarrà degli organismi veterinari dell’Asp.

«Vogliamo dare la possibilità ai nostri amici a quattro zampe di poter vivere in un contesto familiare e ricevere l’affetto che un canile non può dar loro, anche se come nel nostro caso la struttura che li ospita è ben attrezzata – spiega il vicesindaco Sapienza – inoltre le somme risparmiate, circa mille euro per ogni cane adottato, saranno destinati al miglioramento dei servizi come ad esempio la realizzazione di aree di sgambettamento ben attrezzate in varie zone del territorio ed ulteriori acquisti di dog toilet».
Il bando per la concessione del contributo è consultabile sul sito online del Comune nella sezione Ufficio Diritti Animali.

Vuoi lasciare un commento?