Aci Castello – Il Lungomare Scardamiano e quello di Aci Trezza uniti. Dopo 5 anni il passaggio pedonale è realtà. L’inaugurazione il 2 novembre

Il mare attorno al Castello Normanno di Aci Castello

Il Castello Normanno e il porticciolo di Aci Castello

Aci Castello – Ad appena cinque anni dal referendum consultivo che aveva coinvolto, con un risultato positivo, i residenti del territorio di Aci Castello, la passeggiata pedonale diventa realtà. Da domenica 2 novembre – l’appuntamento è per le 10.30 – i due lungomare saranno uniti grazie alla disponibilità finalmente espressa dai gestori del Lido dei Ciclopi tramite il Protocollo d’intesa firmato stamattina con il sindaco del comune rivierasco, Filippo Drago.

Progetto collegamento pedonale lungomare dei Ciclopi

Progetto collegamento pedonale lungomare dei Ciclopi

Il referendum consultivo, in realtà, aveva previsto un progetto un po’ diverso. Il collegamento tra il lungomare Scardamiano e quello di Aci Trezza sarebbe dovuto avvenire grazie a una passerella in legno che si sarebbe dovuta realizzare e che la mancanza di fondi al momento rendono impossibile. Ecco perché «è doveroso ringraziare sia l’Agenzia nazionale dei Beni confiscati alla mafia, sia il direttore Giuffrida del Lido dei Ciclopi – ha affermato Filippo Drago – per aver ottemperato a una delle prescrizioni contenute nell’autorizzazione. Cioè  il libero passaggio dei cittadini tra Aci Castello e Aci Trezza. Il ringraziamento è dato dal fatto che il passaggio avverrà su un’area privata».

Il Protocollo d'intesa firmato stamattina

Il Protocollo d’intesa firmato stamattina

E la passerella?
«Purtroppo sia il Lido sia il Comune sono senza fondi – continua il sindaco – quindi la passerella non si può costruire. Il passaggio avverrà tramite le scale che consentono l’ingresso al lido dalla parte del Lungomare Scardamiano e usciremo dalla porta che dà sul lungomare di Aci Trezza».
Il passaggio pedonale rimarrà aperto solo durante la stagione invernale, quindi da novembre ad aprile.
L’appuntamento quindi è per le 10.30 di domenica 2 novembre alla fine del Lungomare Scardamiano, dalla parte opposta del porto.

Monica Adorno

FacebookTwitterGoogle+

Vuoi lasciare un commento?