Lavoro. A San Giovanni La Punta partono i Cantieri di servizio: saranno 69 disoccupati a beneficiarne

Il sindaco Andrea Messina con i 69 lavoratori di San Giovanni la Punta

Il sindaco Andrea Messina con i 69 lavoratori di San Giovanni la Punta

Partono i Cantieri di servizio finanziati con 215 mila euro che daranno una boccata d’ossigeno ai soggetti disoccupati del Comune di San Giovanni La Punta.
La somma è stata assegnata dall’Assessorato regionale Famiglia, delle Politiche sociali e del Lavoro (direttiva assessoriale del 27 luglio 2013) concedendo la possibilità di avviare i cantieri di servizio per una durata di 3 mesi, con orario pro-capite di 80 ore mensili per ogni soggetto impiegato.

I 69 beneficiari, individuati attraverso una graduatoria stilata a seguito della presentazione della domanda e dei requisiti d’obbligo, saranno impiegati per l’ampliamento di servizi comunali con riferimento agli ordinari compiti di istituto oppure per far fronte a situazioni straordinarie nei settori: Ecologia e ambiente, Lavori pubblici e Servizi sociali. I cantieri attivati sono quattro e svolgeranno attività integrativa per la custodia e pulizia dei cimiteri, aree attrezzate; manutenzione segnaletica stradale ed edifici pubblici; accudimento anziani; manutenzione e pulizia edifici scolastici.
I lavoratori sono stati accolti in aula consiliare dal sindaco Andrea Messina che ha affermato: «Servizi utili ed essenziali per il nostro territorio.
In un momento economico e lavorativo difficoltoso ed in alcuni casi drammatico questa opportunità lavorativa darà un po’ di respiro a 69 famiglie puntesi».

Vuoi lasciare un commento?