Gravina adotta il Progetto Raee per la cultura dei rifiuti elettronici. L’unico comune della Sicilia Orientale selezionato

Gravina-Pace

La partenza del progetto Raee

Promosso da Anci e dal Centro di Coordinamento Raee (CdC Raee), e curata da Ancitel Energia & Ambiente, con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, il progetto si propone di aumentare la conoscenza e la sensibilità sul tema della gestione dei Raee, non solo tramite iniziative di comunicazione ambientale, ma anche attraverso attività di “edutainment” (apprendimento-divertimento) indirizzate ai bambini, chiamate a coinvolgere indirettamente le loro famiglie, con lo scopo di determinare un impatto positivo sui comportamenti della collettività. Come per le precedenti edizioni il progetto avrà come testimonial BAZ, il comico televisivo molto conosciuto e amato dai bambini. Cinquanta i comuni che in tutta Italia hanno aderito all’iniziativa che coinvolge direttamente studenti delle classi quarte e quinte elementari, e le loro famiglie, con la facoltà per i corpi docenti di estendere il progetto anche alle classi di scuole medie e superiori. Tra questi Catania e, unico comune per la Sicilia orientale, Gravina di Catania.
«La scelta è caduta sul Comune di Gravina – ha precisato Filippo Bernocchi, Delegato Anci Energia e Rifiuti – perché qui esistono le condizioni, dalla campagna di sensibilizzazione sulla differenziata già avviata dall’Amministrazione alla comunità scolastica d’eccellenza, che permettono di ottimizzare gli sforzi che il progetto si prefigge».
Oltre alla campagna di comunicazione ambientale ci sarà un’azione di  raccolta differenziata nelle scuole chiedendo ai giovanissimi partecipanti di portare da casa i propri piccoli Raee, che saranno conferiti in appositi contenitori predisposti all’interno degli istituti. L’iniziativa, alla quale è legato anche un concorso creativo web, si concluderà con l’assegnazione di alcuni premi alle scuole che si saranno dimostrate le più “virtuose” raccogliendo il maggior quantitativo Raee, proporzionalmente al numero di alunni.

«Siamo orgogliosi – ha detto il primo cittadino gravinese Domenico Rapisarda – di essere stati scelti per prendere parte al progetto RAEE@SCUOLA 3, sia per il riconoscimento agli sforzi che l’Amministrazione comunale compie ogni giorno per sensibilizzare i cittadini alla raccolta differenziata dei rifiuti, sia perché nel progetto vengono coinvolte le nostre scuole che di certo sono un’eccellenza nel panorama provinciale e regionale. Ringrazio il Delegato Anci, Filippo Bernocchi, la coordinatrice del progetto, Viviana Solari, i dirigenti scolastici, gli assessori comunali, Dante Ingaglio e Agata Viola, il  presidente del Consiglio, Rosario Ponzo, per l’impegno che sono sicuro metteranno per la buona riuscita del progetto».

Vuoi lasciare un commento?