In Eccellenza giochi ancora aperti: dall’ambizione della Castelbuonese all’arrivo dello Scordia al Tupparello

La Castelbuonese batte il Taormina

La Castelbuonese batte il Taormina

Nel Campionato di Eccellenza, Girone B, il pareggio ottenuto in casa del Catania San Pio X, grazie al primo rigore della stagione trasformato da Messina, non ha fatto altro che nutrire di nascosto le ambizioni della Castelbuonese.
Avendo già osservato il turno di riposo, i palermitani si ritrovano a portata di sorpasso. A loro basterebbe copiare il cammino dei granata per poi vincere nella giornata di sosta degli acesi, e il gioco sarebbe fatto. Uno scenario che potrebbe verificarsi in qualsiasi momento o non verificarsi affatto.
Domenica al Tupparello sbarcherà il temibile Scordia. La squadra di Serafino è in piena lotta promozione con il Siracusa, ha una squadra super attrezzata, che può contare sulle forze dell’organico costruito ad agosto sommate alla verve dei nuovi arrivati. A dicembre il Vittoria si è sciolto, come tutti sappiamo: ebbene, una buonissima parte dei suoi talenti ha scelto di firmare per quella che è la nuova squadra di Santo Palma. Il direttore sportivo era entrato in collisione con la nuova gestione dell’Acireale ed aveva abbandonato l’incarico. Il tutto risale a pochi mesi fa. Alla disputa sportiva, quindi, va sommato un croccante elemento di rivalsa personale, valido tanto da una parte quanto dall’altra, dato che Nando Scuderi sostiene che Palma non abbia mai amato la piazza di Acireale: questa è una delle sue argomentazioni preferite al riguardo. Proteggere i play off è il primo obiettivo, ovviamente.

Dall’altra parte della collina il Real Aci appare un po’ scosso dopo la vicenda ‘Costanzo’ nonostante goda ormai di un’ottima classifica. I granata di mister Marchetti sono stati impeccabili in questo girone di ritorno, salvo aver schierato l’attaccante contro il San Filippo Del Mela, proprio nel giorno in cui avrebbe dovuto scontare la sua squalifica.
I tre punti sono stati tolti, per poi essere recuperati in campo contro il Pistunina. La trasferta sul campo della Jonica servirà per consolidare il trend positivo.
L’Aci Sant’Antonio, dopo aver strapazzato l’Aci San Filippo, ha sulla racchetta un altro match point salvezza: andrà a giocare in casa del San Filippo del Mela, un’altra tra le squadre più battute del campionato.
Città di Randazzo e San Gregorio si disturberanno tra loro: questa sembra l’occasione giusta per sgattaiolare lontano da ogni pericolo, almeno per il momento.
Mario Cardone

Vuoi lasciare un commento?