Il Catania spera nella trasferta abruzzese e intanto la piccola Icardi è già una baby diva

Marcolin e Cosentino

Marcolin e Cosentino

Dopo aver fatto registrare un mezzo passo falso in casa contro il Crotone, gli etnei proveranno a sfatare a Pescara il tabù trasferta. Il Catania, che scenderà in campo nella consapevolezza di avere una partita in meno (da recuperare il 10 marzo contro il Modena alle 18:30) e quindi virtualmente tre punti in più, non può permettersi assolutamente di perdere terreno. La classifica dice che gli etnei sono in piena zona play out a un punto dalla salvezza diretta, con soli tre punti di vantaggio sull’ultimo posto e ben 8 di svantaggio dalla zona play off. È evidente che non saranno più permessi passi falsi, perché se il Catania vuole ancora tenere accesa una flebile fiammella per tornare in serie A, deve pensare prima a salvarsi, a tirarsi fuori dalle sabbie mobili della cadetteria, per poter immaginare ancora di tornare a gioire lottando nel calcio che conta.

Pescara – Catania
Il match contro gli abruzzesi è doppiamente difficile: gli etnei in trasferta non hanno mai brillato, conquistando solo 2 punti in 26 giornate. E fare punti in casa di una squadra di metà classifica che punta chiaramente ai play off non sarà semplice. Marcolin potrà schierare la formazione tipo e avrà finalmente a disposizione una panchina lunga e soprattutto di qualità. Gli etnei giocheranno domenica alle 15 allo stadio Adriatico con il 4-3-1-2. Per l’allenatore etneo nessun dubbio, ma una piacevole tentazione: quella di inserire dal primo minuto Raphael Martinho. Tuttavia al momento, il brasiliano sembra essere destinato alla panchina, ma scalpita per tornare a riprendersi il posto da titolare che ha perso solo a causa di un fastidioso infortunio. Questa la probabile formazione: Gillet; Belmonte, Schiavi, Ceccarelli, Mazzotta; Sciaudone, Rinaudo, Coppola; Rosina; Calaiò, Maniero.

“Non sarà una partita facile – ha evidenziato l’allenatore, Dario Marcolin – ci immaginiamo una squadra molto chiusa come il Crotone. Per questo dovremo essere più bravi e magari sbloccare il risultato presto, per evitare di soffrire”.
L’obiettivo della formazione etnea restano i play off, ma attenzione a giocare “partita dopo partita”, ha evidenziato Pablo Cosentino, perché la “delicata situazione in classifica, ci impone di pensare un match per volta…”. Una dichiarazione che ha sorpreso non tanto per la frase in sé quanto per la conferenza stampa indetta a sorpresa a fine partita e che ha – finalmente – rotto il silenzio stampa della società che durava da settimane. Certo l’occasione è stata buona per tuonare contro i giornalisti che “scrivono minchiate” – ha precisato – e contro l’arbitro che non ha concesso tre rigori nell’ultimo match contro il Crotone. (www.leggimionline.it)

A proposito di Gillet…
Portiere d’esperienza, Jean Francois Gillet rappresenta una vera e propria garanzia per gli etnei che da anni cercano sicurezza nel reparto arretrato. Zona del campo questa, forse, più discussa degli ultimi anni.
Il portiere belga ha già ricevuto un prestigioso riconoscimento dalla Lega serie B. Così com’era accaduto all’ex portiere degli etnei Alberto Frison nel mese di ottobre, l’attuale numero uno del Catania è stato dichiarato dalla Lega di Serie B il miglior portiere del mese di gennaio.

Francesca Icardi a passeggio con mamma Wanda Nara

Francesca Icardi a passeggio con mamma Wanda Nara

La curiosità
La piccola Francesca Icardi a passeggio con mamma Wanda e fotografi al seguito… Mentre papà Mauro Icardi si è fatto tatuare il suo nome sul petto e stasera parlerà della sua storia d’amore ospite di Chiambretti, la piccola Francesca è già una baby diva. Ha solo pochi mesi, ma è già super paparazzata. Nella foto è a passeggio con la mamma Wanda Nara, ex signora Lopez, in un look bianco candido e quel vizietto di essere un po’ star. Sembra stropicciarsi gli occhi, un po’ infastidita dal sole e anche leggermente imbronciata. Ma la domanda è se la piccola è disturbata dalla foto alla mamma o dai raggi del sole…
Antonietta Licciardello

Vuoi lasciare un commento?