Librino. L’omnicomprensivo si farà, Roma sblocca l’iter burocratico

Il ministro Stefani

Il ministro Stefania Giannini

Il Ministero per la Pubblica istruzione ha dato il suo benestare per l’istituto omnicomprensivo a Librino e la Regione procederà immediatamente a vararlo. La notizia è stata resa noto dal ministro Stefania Giannini dopo l’incontro con il sindaco di Catania Enzo Bianco alla presenza dell’assessore regionale all’Istruzione Mariella Lo Bello e dell’assessore comunale Valentina Scialfa. «Si tratta – ha commentato Bianco – di una grande vittoria. La Regione ha avuto le sue rassicurazioni e, visto che dal Ministero non è stato rilevato alcun ostacolo, potrà procedere in tempi brevissimi. Noi, dopo questo successo, continueremo comunque a batterci perché Librino abbia anche, come si merita, un suo istituto superiore. Dobbiamo lavorare molto su Librino. Abbiamo dato vita ad un’azione assai significativa coinvolgendo tutto il quartiere e le istituzioni cittadine per questa che Catania considera come una battaglia di civiltà».

«Sono molto contenta – ha commentato l’assessore regionale Lo Bello – perché questo provvedimento sperimentale e straordinario dell’omnicomprensivo potrà rappresentare un utilissimo strumento contro quella dispersione scolastica che mi sono impegnata a combattere. Ricordo che, con il presidente Crocetta, avevamo assunto quest’impegno proprio a Librino».

La settimana scorsa la Regione siciliana, su sollecitazione del comune di Catania, aveva dato il via libera agli indirizzi di Liceo Musicale, Artistico ed Enogastronomico da collocare nelle scuole del quartiere, una scelta formativa significativa, dunque.

«Con questo secondo passo in avanti – ha detto Valentina Scialfa – sta trovando attuazione il piano elaborato dall’Amministrazione comunale tradottosi nello scorso mese di novembre in un atto di indirizzo politico per combattere quella mortalità scolastica che nella periferia sud di Catania è in linea con la tendenza nazionale per la scuola dell’obbligo e poi si impenna all’improvviso. Abbiamo lottato contro il tempo e le incomprensibili barricate alzate da alcuni, ma possiamo essere soddisfatti dei risultati».

Vuoi lasciare un commento?