Montalbano Elicona è il borgo più bello d’Italia. Ha vinto “con destrezza” il concorso di “Alle falde del Kilimangiaro”

Montalbano Elicona

Montalbano Elicona

Montalbano Elicona è il borgo più bello d’Italia. Il verdetto è stato dato il giorno di Pasqua nel corso delle trasmissione di Rai Tre “Alle falde del Kilimangiaro” condotto da Camila Raznovich e Dario Vergassola. La sfida ha visto competere inizialmente quaranta Borghi, due per Regione, che si sono ridotti a venti con l’eliminazione diretta decretata dal televoto degli spettatori. I 20 finalisti, ciascuno portabandiera di una Regione d’Italia, si sono poi sfidati sul sito www.allefaldedelkilimangiaro.rai.it, con il web-voting dove, grazie ad una straordinaria partecipazione popolare, sono pervenute oltre 300.000 preferenze on line, oltre il doppio dei voti della scorsa edizione della sfida on-line tra i Borghi più belli d’Italia. Tra l’altro con uno scarto di tremila voti tra il primo e il secondo classificato. “Un premio meritato per sagacia – ci dicono alcuni amici, del sindaco di Montalbano, che erano andati a vedere la puntata dal vivo – hanno capito come bisognava farsi pubblicità e ci sono riusciti alla grande».

I 20 finalisti erano: Valle d’Aosta – Antagnod (Ao); Piemonte – Neive ( Cn); Liguria – Borgio Verezzi ( Sv); Lombardia – Sabbioneta (Mn); Trentino Alto Adige – Vipiteno ( Bz); Veneto – Montagnana (Pd); Friuli Venezia Giulia – Fagagna (Ud); Emilia Romagna – Brisighella (Ra); Toscana – Pitigliano (Gr); Marche – Treia ( Mc); Umbria – Montefalco (Pg); Lazio – Sperlonga (Lt); Abruzzo – Civitella del Tronto (Te); Molise – Frosolone (Is); Campania – Monteverde (Av); Basilicata – Venosa (Pz); Puglia – Bovino (Fg): Calabria – Gerace (Rc); Sardegna – Castelsardo (Ss); Sicilia – Montalbano Elicona (Me).

Camila Raznovich e Dario Vergassola

Camila Raznovich e Dario Vergassola

«È stato l’epilogo di una gara con un vincitore di fatto – hanno dichiarato gli autori della trasmissione – ma nella consapevolezza che a vincere è ancora una volta la bellezza di un Paese straordinario come l’Italia che sa esprimersi al meglio proprio nelle piccole realtà dei suoi Borghi: tutti, nessuno escluso».
Nei giorni precedenti il verdetto, il sindaco Filippo Taranto, quasi profeticamente, aveva ringraziato tutti coloro che avevano posto le basi per una possibile vittoria: «Nulla è più prezioso di quello che abbiamo intorno”. Tra tutti questo è lo slogan più adatto a descrivere l’entusiasmo mostrato dai siciliani, nel sostenere Montalbano Elicona in corsa per il titolo “Borgo dei Borghi” 2015. Un impegno straordinario ed un interesse mai mostrato fin d’ora, hanno portato a migliaia di condivisioni sui social network di foto, video, post, eventi e locandine. Ancora una volta si vuole riscattare se stessi nel mostrare una delle parti più belle dell’isola; ancora una volta un popolo unito, lotta per un’idea di bellezza e purezza, come quella offerta dal territorio di Montalbano Elicona. Per cui di fronte all’attenzione di tv, giornali, radio, agenzie stampa, blog e piattaforme pubblicitarie d’ogni sorta, verso il comune, che oggi rappresenta l’immagine di una terra lontana da pregiudizi e stereotipi di massa, il ringraziamento più vivo va a tutti i giovani, montalbanesi – il nostro Futuro – e non, che ne hanno parlato sul web; alla comunità tutta per il suo “passa parola” da amico ad amico, fino a coinvolgere tutti nel perseguimento di un unico obiettivo; ai montalbanesi presenti in tutte le regioni italiane e in tutti gli stati del mondo; ai rappresentanti dei cittadini montalbanesi, impegnati nel perseguire quella politica d’attenzione e valorizzazione del turismo locale. Al Club i borghi più Belli d’Italia nelle persone di Fiorello Primi, Umberto Forte, Pippo Simone e al Coordinatore Regionale Salvatore Bartolotta; all’Associazione Sicilia Mondo, che ha coinvolto i Siciliani nel mondo; ai comuni; ai sindaci; all’Ass. a Turismo, Sport e Spettacolo della Regione Cleo Li Calzi, per la passione con cui ci ha sostenuto in questa splendida avventura, alle Istituzioni Regionali, al pres. dell’Ars Giovanni Ardizzone, Al dott. Antocci pres. Parco dei Nebrodi, a Francesco Calanna pres. del Gal Nebrodi Plus, alle Istituzioni Provinciali e in particolare al commissario dott. Filippo Romano, alla giunta Comunale, al Presidente e all’intero Consiglio Comunale, alle Istituzioni Scolastiche, in particolare all’Istituto Comprensivo di S. Piero Patti e al Liceo Scientifico E. Vittorini di Gela e al prof. Sebastiano Arnone dell’Università Cattolica di Milano, al Maestro e amico Franco Battiato; alle associazioni; al gruppo giovani “Dcci oggi il tuo voto quotidiano”, al gruppo che ha preso parte alle riprese televisive, a Emanuele Marzullo, ai professionisti; agli stranieri; ai siciliani all’estero; ai turisti; i curiosi, gli interessati e quanti hanno creduto e crederanno in Montalbano.
Il ringraziamento va anche all’Ufficio Turistico nella persona di Enzo Ruggeri, a Michele Isgrò di comuni fioriti e Stella Giunta Miss Comuni Fioriti, all’avv. Carmelo Mobilia, a Nicola Palazzolo, a Davide Gelardi, ad Alberto Forzano, a Nino Munnia, a Gianluca Materia, Santalucia Nicola, a Fabio Martinez, all’ing. Antonio Pelleriti, Nuccio Pancaldo, a Padre Filippo Todaro, Margherita Ferrara, Martino Rapisarda, che hanno supportato la campagna di promozione ed a Francesca Bisbano, che ha curato il servizio di comunicazione dell’ente, anche con la creazione della piattaforma “Montalbano Elicona Borgo dei Borghi” per diffondere in tempo reale notizie ed informazioni locali.
Il tutto con l’augurio che Montalbano, paese già celebre per la salubrità dei luoghi, la genuinità dei suoi prodotti e la magia dei suoi paesaggi.

FacebookTwitterGoogle+

Vuoi lasciare un commento?