Guardia Costiera – Domani alle 11 l’ammiraglio De Michele passa il testimone a Martello

L'ammiraglio De Michele e Martello

L’ammiraglio De Michele e il contrammiraglio Martello

È prevista per domani mattina alle ore 11, nell’hangar principale della Base Aeromobili della Guardia Costiera di Fontanarossa, la cerimonia del passaggio delle consegne tra Direttori Marittimi della Sicilia orientale. A cedere il comando, dopo quasi sette anni trascorsi nel capoluogo etneo, è l’Ammiraglio Ispettore Domenico De Michele, in partenza per Bari, destinato ad assumere l’incarico di Direttore Marittimo della Puglia, oltre a quello di Capo del Compartimento Marittimo e Comandante del porto. A subentrare al comando della Direzione Marittima della Sicilia orientale (e quindi anche come Capo del Compartimento Marittimo e del porto), è il Contrammiraglio Nunzio Martello, proveniente da Olbia, dove ha comandato la Direzione Marittima del Nord Sardegna.

Martello, 56 anni, è originario di Messina ed è entrato nelle Capitanerie di porto nel 1982. Laureato in Giurisprudenza ed abilitato alla professione di Avvocato, nel corso della carriera ha ricoperto diversi incarichi in varie destinazioni. Oltre ad aver comandato le Capitanerie di Porto di Marsala, Milazzo, Augusta, Messina ed Olbia, è stato anche il Capo del “Centro Operativo Emergenze in Mare” del Dipartimento della Protezione Civile e, da ultimo, Commissario Straordinario dell’Autorità Portuale di Olbia e Golfo Aranci.

L’Ammiraglio De Michele, giunto all’apice della carriera militare, è in servizio dal 1978. Laureato in Scienze Politiche, ha ricoperto nelle varie sedi di destinazione numerosi incarichi, tra i quali quello di capo sezione demanio, direttore del lavoro portuale e capo della sezione tecnica-sicurezza della navigazione. Dal 1980 al 1987 ha fatto parte delle Commissioni d’Inchiesta formali sui sinistri marittimi presso la Direzione Marittima di Reggio Calabria. Docente al Master universitario di II livello in “Organizzazione dei trasporti nelle autorità portuali e marittime”, istituito presso l’Università degli Studi di Messina, nel corso della carriera ha comandato anche le Capitanerie di porto di Arbatax, Milazzo e Messina, oltre al Centro “VTS” (Vessel Traffic Service) operante nelle acque dello Stretto di Messina. È insignito delle onorificenze di Ufficiale dell’Ordine “al Merito della Repubblica Italiana”, della Medaglia Mauriziana, della Medaglia al Merito di Lungo Comando e della Croce di Commendatore di Merito del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio. Sposato con la Signora Teresa, ha un figlio di 21 anni.

Vuoi lasciare un commento?