Il lungometraggio “Mauro c’ha da fare” conquista la Capitale

Carlo Ferreri in Mauro c'ha da fare

Carlo Ferreri in Mauro c’ha da fare

Continua il successo del film “Mauro c’ha da fare”. Dopo la prima al cinema Margherita di Acireale e la programmazione in diverse sale di Catania, Siracusa, Ragusa e Messina adesso è la volta di uscire dai confini regionali per affrontare la Capitale. Dal 18 giugno infatti il lungometraggio diretto da Alessandro di Robilant (Il Giudice ragazzino, Per sempre, MarPiccolo) sarà in programmazione al Filmstudio di Roma (via degli Orti d’Alibert, 1/c) a partire dal 18 giugno prossimo. “Mauro c’ha da fare” si è fatto conoscere per l’ironia e la simpatia del protagonista, Carlo Ferreri, e di tutto il cast in una produzione interamente siciliana realizzata da 095mm. “L’unico film girato in Sicilia che non parla di mafia” è il suo appellativo e non a caso dalle case di distribuzione più importanti avevano risposto che se “fosse stato con Checco Zalone il successo sarebbe stato galattico”.

Vuoi lasciare un commento?