Calcio Catania. Pulvirenti e Cosentino ai domiciliari. Ucciso il sogno di Massimino

torre del grifo cataniaPotrebbe essere la fine di un sogno: addio anche alle ultime speranze di riportare il Catania nel calcio che conta. Gli arresti di questa mattina per frode sportiva a 7 dirigenti del Catania, rappresentano un vero e proprio terremoto che potrebbe aprire una faglia talmente profonda da inghiottire totalmente la Società di via Magenta. Non è la prima volta, che un presidente di squadra sportiva finisce agli arresti domiciliari, ma gli scenari sportivi che si potrebbero aprire sono davvero drammatici. Ben che vada la squadra rossoazzurra sarà penalizzata per le partite “comprate a tavolino per salvare la serie cadetta” e ripartirà dalla serie C. Ma la bomba scoppiata sembra essere talmente grossa, che si temono ulteriori tragici sviluppi che fanno presagire un “nuovo caso Parma”. Al momento le notizie che arrivano sono piuttosto frammentarie, ma quel che sembra evidente è che è il vaso di Pandora pare sia stato appena ora scoperchiato. Lo strano silenzio di questi giorni intorno alla nuova stagione aveva fatto capire che qualcosa non stava andando per il verso giusto, ma forse nessuno si aspettava che dietro a queste bocche cucite ci fosse un caos così profondo. Adesso seguiranno altre indagini che se dovessero far emergere altre magagne potrebbero addirittura portare alla cancellazione del Calcio Catania ’46. Sotto shock i tifosi che sui social si sono già detti indignati e schifati…

Antonietta Licciardello

FacebookTwitterGoogle+

Vuoi lasciare un commento?