Roberto D’Arrigo al comando del 2° Nucleo Aereo Guardia Costiera. Domani la cerimonia del passaggio di consegne

Guardia Costiera - D'Arrigo e Prencipe

Guardia Costiera – D’Arrigo e Prencipe

È il Capitano di Fregata Roberto D’Arrigo il nuovo Comandante del 2° Nucleo Aereo Guardia Costiera, che subentra al parigrado Antonio Prencipe, destinato al Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto di Roma. La cerimonia del “passaggio delle consegne” tra Comandanti, prevista per domani alle ore 10, si terrà nell’hangar principale della Base Aeromobili Guardia Costiera, innanzi al Comandante, Capitano di Vascello Alfio Distefano ed alla presenza del Contrammiraglio Nunzio Martello, Direttore Marittimo della Sicilia orientale.

Il Comandante D’Arrigo, che ha già prestato servizio nella città etnea, proviene dal Centro Alti Studi Studi per la Difesa, dove ha svolto l’incarico di “Tutor” all’Istituto Superiore di Stato Maggiore Interforze. Catanese, quarantacinque anni, è in servizio nelle Capitanerie di Porto dal 1992 e, dopo il corso di formazione in Accademia Navale, ha conseguito il brevetto di Ufficiale Tecnico sugli aeromobili della Guardia Costiera ed ha prestato servizio al 1° Nucleo Aereo di Sarzana, alla Capitaneria di Porto di Ancona, al 2° Nucleo Aereo di Catania, al Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto ed alla Direzione Marittima della Sicilia orientale (da ultimo con l’incarico di Capo Ufficio Relazioni Esterne ed “Assistente” dell’Ammiraglio Domenico De Michele, ndr). Dal 2005 al 2007 ha comandato la Capitaneria di Porto di Sanremo e, nel 2010, ha frequentato il 54° Corso “Normale di Stato Maggiore” all’Istituto di Studi Militari Marittimi di Venezia.

Ha frequentato il 16° Corso “Superiore di Stato Maggiore Interforze” dell’omonimo Istituto in Roma, conseguendo anche la qualifica di “Consigliere giuridico nelle Forze Armate”. D’Arrigo ha conseguito la Laurea Magistrale in Scienze delle Pubbliche Amministrazioni, la Laurea in Scienze per l’Investigazione e la Sicurezza e quella in Scienze Organizzative e Gestionali, oltre al Master in “Studi Internazionali Strategico-Militari” ed in “Analisi e Gestione della Sicurezza”. Giornalista pubblicista, ha curato anche sul nostro settimanale diverse rubriche in materia di sicurezza in mare e sulle spiagge.

Base Aerea Fontanarossa

Base Aerea Fontanarossa

Il 2º Nucleo Aereo di Catania è stato istituito nel 1989, inizialmente con la dislocazione dei velivoli Piaggio P166DL3SEM. Attualmente al Nucleo Aereo etneo sono destinati oltre centoventi militari tra Ufficiali, Sottufficiali e Graduati di Truppa, tutti in possesso di brevetti e specializzazioni aeronautiche (piloti, tecnici, operatori di volo, “aerosoccorritori marittimi” e specialisti di manutenzione).

Base Aerea Fontanarossa

Base Aerea Fontanarossa

Il Reparto di Volo ha totalizzato complessivamente oltre trentamila ore di volo, effettuate anche su velivoli ATR42MP e Piaggio P180 “Avanti II”, oltre che su elicotteri Agusta Bell AB412CP e sui più recenti Agusta Westland AW139CP. In Italia, il Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera (che lo scorso 20 luglio ha festeggiato il 150º anniversario dalla costituzione, ndr), per assolvere ai numerosi compiti d’istituto, primo fra tutti il soccorso in mare a tutela e salvaguardia della vita umana, può contare anche sui Nuclei Aerei e Sezioni Volo Elicotteri di Sarzana (in provincia di La Spezia) e Pescara.

Per saperne di più sull’organizzazione, i compiti e le attività del Corpo, è possibile visitare il sito web ufficiale raggiungibile all’indirizzo www.guardiacostiera.gov.it.

Al comandante Roberto D’Arrigo la nostra redazione ha il piacere di inviare i migliori auguri per questo nuovo e prestigioso incarico.

Vuoi lasciare un commento?