Stangata Catania: il tribunale della FIGC ha deciso per la Lega Pro con 12 punti di penalità

07 A - calcio catania torre del grifoArriva puntuale la stangata per i rossoazzurri. Il Tribunale Federale Nazionale della Federazione Italiana Gioco Calcio si è pronunciato questa mattina sull’inchiesta “I Treni del Gol”. Come era prevedibile mano pesantissima sulla società di via Magenta, che si è vista notificare un provvedimento di retrocessione in Lega Pro con ben 12 punti di penalizzazione. Il procuratore Palazzi aveva chiesto solo 5 punti di penalità, scaturiti dalla collaborazione dell’ex presidente Nino Pulvirenti che ha confessato le presunte combine. Avvalersi dell’articolo 24 (collaborazione e ammissione del reato) non è servito all’imprenditore di Belpasso ad evitare la pesante pena. Per lui sono arrivati anche 5 anni di inibizione dalle cariche sportive e una multa di 300 mila euro.

Solo 50mila, invece, sono gli euro che dovrà pagare Pablo Cosentino a cui sarà impedito per 4 anni di ricoprire incarichi ufficiali. Il Catania farà ricorso, ma il destino dei rossazzurri é ormai segnato; il prossimo anno gli etnei parteciperanno alla Lega Pro. In attesa della sentenza di appello, intanto la FIGC provvederà a stilare i calendari dei campionati di Serie B e Lega Pro, che dunque inizieranno nel giro di 15/20 giorni.
Antonietta Licciardello

Vuoi lasciare un commento?