Calcio Catania, al via il terzo ricorso per uno sconto di pena. Mouse alla mano, quest’anno partite solo in streaming

calcio cataniaLega Pro con penalizzazione di 9 punti. Uno sconto di pena, dunque, di appena 3 punti. Il processo di appello per il Catania non è andato come si sperava, perché la Corte di Appello federale della Figc ha solo parzialmente accolto il ricorso presentato dalla società di via Magenta. La penalizzazione da scontare nella prossima stagione calcistica però, potrebbe essere nuovamente ritoccata. Il Catania, infatti, tramite i propri legali ha annunciato che ricorrerà ulteriormente, puntando sulla collaborazione data in fase di indagini dal patron degli etnei Nino Pulvirenti. “L’ampia collaborazione dell’ex Presidente Antonino Pulvirenti, riconosciuta dalla Procura Federale in entrambi i gradi di giudizio – ha evidenziato la società con un comunicato stampa ufficiale – e la certezza che nessun risultato delle partite contestato è stato alterato, inducono la Società a ritenere eccessiva la sanzione così determinata”; per questo ci sarà un ulteriore ricorso. Ha, invece, rinunciato a presentare ricorso Nino Pulvirenti, che ha “accettato” la sentenza di primo grado senza batter ciglio e che, quindi, dovrà scontare un’inibizione di 5 anni e pagare la salatissima multa di 300 mila euro.

pulvirentiQuale scenario si prospetta adesso?

Proviamo a ipotizzare cosa potrebbe succedere adesso: al Catania verranno probabilmente restituiti altri 2/3 punti. Il terzo grado della giustizia sportiva potrebbe riconoscere appunto la collaborazione dell’imprenditore di Belpasso, che ha provato in fase processuale a limitare i danni: è verosimile, dunque, pensare che alla fine di tutte le fasi processuali il Catania si troverà ad affrontare la nuova stagione in Lega Pro con una penalizzazione di non oltre 6/7 punti, recuperabili con 2 vittorie e un pareggio.

Mercato

L’obiettivo è creare una squadra competitiva per fare un campionato dignitoso, per recuperare al più presto il gap in classifica con il quale si partirà dopo la sentenza definitiva. A pochi giorni dall’inizio ufficiale delle gare, analizzando le ultime uscite degli etnei, la squadra appare ancora molto imballata e lenta; poco amalgamata e alle volte confusa. L’attenuante del caso potrebbe essere cercata nei tempi nei quali è stata costruita la squadra: solo pochi giorni e senza la possibilità di seguire un piano ben preciso. Secondo il regolamento della Lega Pro, la rosa del Catania dovrà essere composta da 24 giocatori, con almeno 5 giocatori Under 21: cioè atleti nati nel 1994. Allo stato attuale, la squadra è stata stravolta da undici ingaggi: un tassello alla volta il trio Bonanno – Pitino – Ferrigno sta provando a mettere insieme una squadra che possa salvarsi a mani basse. Ma la strada è ancora lunga e certamente gli etnei hanno la necessità di tesserare almeno due attaccanti in grado di far registrare la doppia cifra alla fine del campionato.

Mouse alla mano, quest’anno le partite sono solo in streaming

Anche per questa stagione sarà possibile seguire le partite del Calcio Catania comodamente seduti in poltrona. Con la retrocessione in Lega Pro, però i tifosi devono dire addio alla tv satellitare o digitale per dare il benvenuto allo streaming. Cambiano, dunque, le abitudini televisive dei supporter etnei, che invece di utilizzare il telecomando per vedere le partite della squadra di via Magenta dovranno utilizzare il mouse. I match dei rossazzurri saranno, infatti, visibili sul portale web www.sportube.tv: già dalla scorsa annata la Lega Pro ha deciso di cedere i diritti di tutte le gare dei tre gironi alla piattaforma web innovativa che trasmette live molte partite sul web e si concentra anche su diversi eventi sportivi.

A rilento gli abbonamenti

Quota mille e oltre. Iniziata da poco più di una settimana, la campagna abbonamenti degli etnei va a rilento. Nonostante i prezzi low-cost la vendita di abbonamenti non decolla, perché i supporter etnei si sentono ancora molto amareggiati e delusi da quanto accaduto la scorsa stagione e le tessere vendute sono appena mille. Se l’andamento delle vendite seguirà questo ritmo a chiusura della campagna, gli abbonamenti non saranno più di tremila.

Campionato, si comincia il 6 settembre

Il Catania, intanto, debutterà nel girone C della terza serie nazionale domenica 6 settembre alle ore 15:00 contro il Monopoli. Il campionato di Lega Pro si concluderà l’8 maggio e sono tre le soste previste: 27 dicembre, 3 gennaio e 27 marzo. I play off inizieranno il 15 maggio, mentre i play out il 21 maggio.

Antonietta Licciardello

Vuoi lasciare un commento?