Sporting Trecastagni batte Aci S. Antonio nel primo turno di Coppa Italia. Domenica la partita di ritorno

Un momento dell'incontro di Coppa tra lo Sporting e l'Aci S. Antonio

Un momento dell’incontro di Coppa tra lo Sporting e l’Aci S. Antonio

Trecastagni – Era importante partire con il piede giusto nella prima uscita ufficiale. E così è stato. Nel primo turno di Coppa Italia, lo Sporting Trecastagni ha battuto l’Aci Sant’Antonio per 2-1. Allo stadio comunale La Carlina, con una buona cornice di pubblico, i padroni di casa allenati da mister Luca Di Gregorio, hanno combattuto in campo imponendo il gioco agli avversari per quasi tutti i 90′ minuti. Un risultato che in fondo sta stretto allo Sporting, che ha sprecato molto soprattutto nei minuti finali. Dopo appena 3′ minuti di gioco, sugli sviluppi di un calcio di punizione a favore del Trecastagni, Simone Abate anticipa l’uscita del portiere biancoazzurro, Sangiorgio, portando in vantaggio i suoi. Il gol dopo pochi minuti, galvanizza i gialloblu che riescono a chiudere in vantaggio il primo tempo, tenendo a bada le numerose sortite offensive degli ospiti. Comincia il secondo tempo e dopo circa 20 minuti di gioco a centrocampo, senza alcuna azione saliente, arriva il raddoppio del Trecastagni grazie alla rete di Giampiccollo al 60′ che batte Sangiorgio con un destro dal limite dell’area. Immediata la reazione dell’Aci Sant’Antonio di Lucio Tosto che dopo appena un minuto accorcia le distanze con un gol in acrobazia di Arcidiacono al 61′. Nel finale, tante occasioni sprecate per i padroni di casa che però alla fine portano a casa il risultato, in vista della gara di ritorno, in programma domenica 6 settembre alle ore 16. Probabilmente si giocherà ancora allo stadio La Carlina di Trecastagni, dato che il Comunale di Aci Sant’Antonio è ancora sotto manutenzione.

Negli spogliatoi, grande la soddisfazione del tecnico Luca Di Gregorio, che ha commentato così il primo successo stagionale: «Abbiamo giocato una buona partita, sapevamo quanto fosse importante partire con il piede giusto e ci siamo riusciti contro un avversario importante. È stata una gara combattuta e forse avremmo meritato qualcosa in più, abbiamo sprecato molto sotto porta e ancora abbiamo molto da lavorare, ma nel complesso la squadra ha lanciato dei segnali positivi anche in prospettiva futura».

Vuoi lasciare un commento?