F1 – Ferrari bella di notte. Achtung Mercedes: le rosse son tornate… Vettel e Raikkonen insieme sul podio!

Raikkonen e Vettel dietro la nuova Ferrari SF15-T (fonte Ansa)

Raikkonen e Vettel, che hanno conquistato insieme il podio al GP di Marina Bay, in una foto d’archivio con la nuova Ferrari SF15-T (fonte Ansa)

Dopo la gara di ieri potremmo dire che la Ferrari è una “Bella di notte”. E in effetti è stata una giornata memorabile per gli uomini Ferrari. Vettel è alla sua terza vittoria nel 2015 e si spera possa aumentare il suo bottino, in più, come ciliegina sulla torta, abbiamo il podio di Raikkonen. E due Ferrari sul podio non si vedevano da tempo immemorabile… circa 60 gare. Già dalle qualifiche le Mercedes si sono trovate in difficoltà tanto da partire in terza fila. Evidentemente gli ultimi aggiornamenti del motore non hanno funzionato forse in un circuito lento e in notturna come quello di Singapore. Domenica prossima su un vero circuito, quello di Suzuka sempre in Giappone, scopriremo la verità.

Comunque godiamoci questa bellissima nottata illuminata da oltre 1700 lampade (che spreco di energia!) istallate da una ditta italiana, e speriamo che il sogno continui. In concomitanza alla vittoria della Ferrari fanno notizia gli zero punti di Hamilton, fermato da un guasto, e l’incapacità della vettura di Rosberg di sferrare attacchi a Raikkonen.

Rinascita anche della Red Bull ma il motore Renault di Ricciardo non era così veloce da permettere all’oriundo siciliano un attacco a Vettell, così come Kvyat si è dovuto accontentare del sesto posto superato da Rosberg e Bottas.

Che non ci dica poi che nelle squadre non ci sia una priorità di mezzi più performanti alle prime guide. Ricordiamoci del boicottaggio Ferrari a Irvine, a un passo dal titolo, quando diedero l’auto migliore a J.J. Letho, sostituto di Schumacher infortunato, impedendo di fatto al pilota la conquista del suo titolo mondiale regalato a Mika Hakkinen, questo probabilmente per impedire che il N.1 (una volta obbligatorio sull’auto del campione del mondo) andasse con un proprio ex-pilota a un’altra squadra.

Conferma del giovane Verstappen sulla Toro Rosso che, alla fine però, non è riuscito a superare la Force India di Perez ha risposto “picche” al muretto che gli intimava di far passare il compagno Sainz Jr. in quel momento più veloce.

Circuito di Suzuka (Giappone)

Circuito di Suzuka (Giappone)

Domenica prossima si corre a Suzuka. Se fossimo al tempo dei samurai ci sarebbe stato un harakiri collettivo dei dirigenti Honda che stanno “traumatizzando” la Mac Laren mortificata, anche stavolta, dai ritiri di Button ed Alonso ma per colpa del cambio (di produzione Mac Laren). Ammiriamo la seraficità diplomatica di Alonso che alla domanda su cosa ne pensasse della vittoria Ferrari ha risposto che era bello, finalmente, vedere non vincere la Mercedes.

Arrivederci quindi a domenica 27 settembre ma la vedremo in differita per l’esclusiva Sky, quindi per gli orari e i canali bisogna aspettare il fine settimana. Se di regola dovrebbe essere in palinsesto per le 21, nulla toglie che potrebbe andare in onda alle 14 in quanto la gara si disputa nella nostra mattinata. Chi vuole vederla in diretta, ma bisogna avere la parabola, può sintonizzarsi sull’emittente tedesca RTL 2, sarà ovviamente in lingua ma ci si può accontentare di guardare.

Nino Parrinelli

Vuoi lasciare un commento?