Vela – Arcadia di Santo Sorbello vince la VIII “Rotta dei Lupini” che ha ricordato Emmanuel Finocchiaro

Cerimonia in ricordo di Emmanuel Finocchiaro

Cerimonia in ricordo di Emmanuel Finocchiaro

Aci Trezza – “Arcadia” di Santo Sorbello ha conquistato la settima edizione della veleggiata “Rotta dei Lupini” disegnata lungo un percorso tra Aci Trezza e Riposto con passaggio nello specchio acqueo antistante la frazione marinara acese di Stazzo rievocando la rotta dei lupini della sardara di patron ‘Ntoni di verghiana memoria. L’imbarcazione del Circolo velico Marina di Riposto ha conquistato, oltre al trofeo Overall vele colorate, anche quello di classe Gran crociera vele colorate da 8,51 a 10,50 metri. Gli altri trofei sono vinti da “Rivetto” di Vincenzo Minnelli del Cvmr (Overall vele bianche), “Quantum” di Roberto Nicotra del Cvmr (primo in tempo reale) e da “Pilgrim” di Marina Foti del Nic Catania (primo equipaggio femminile).

Arcadia Overall vele colorate

Arcadia Overall vele colorate

Il “Premio Autorità Portuale”, dedicato al circolo velico etneo che ha meglio rappresentato il porto di Catania, è stato conquistato dal Circolo velico Tamata. A premiarlo Ilaria Tomasi dell’Autorità portuale di Catania alla presenza del presidente e del vice del Cvmr, Filippo Patti e Daniele Galano, e del sindaco di Riposto, Enzo Caragliano. Ad organizzare l’evento il Circolo velico Marina di Riposto insieme con l’ente Porto dell’Etna di Marina di Riposto, i comuni di Aci Castello e Riposto, l’Autorità portuale di Catania, l’Amp Isole Ciclopi e il Cutgana dell’Università di Catania.

Un’edizione che è stata preceduta dalla cerimonia in memoria del giovane fotosub Emmanuel Finocchiaro, il cui corpo esanime è stato ritrovato giovedì 17 settembre sui fondali trezzoti, con le 50 imbarcazioni partecipanti che prima della partenza, nello specchio acqueo antistante l’Isola Lachea, hanno sfilato davanti la prua della “Provvidenza”, la sardara dell’Amp Isole Ciclopi, posizionata proprio sul luogo del ritrovamento del corpo del giovane fotosub. Gli equipaggi, su proposta del Circolo velico Tamata di Catania, hanno lanciato un fiore come saluto e segno di rispetto da uomini di mare a Emmanuel Finocchiaro che per la passione per il mare ha perso la propria vita.

Le classifiche. Gran Crociera vele bianche oltre i 10,51 metri: Vittoria Zizi di Carlo Nicotra (Cvmr) davanti a Carolina di Orazio Carbone (Lega navale italiana di Riposto) e a Daria VI di Riccardo Ursino. Gran Crociera vele colorate da 8,51 a 10,50 metri: Arcadia davanti a Quantum e a Sweet Obsession di Daniele Galano tutte del Cvmr. Gran Crociera vele colorate da 10,51 metri e oltre: Asfodelo di Giambattista Manganaro (Cvmr e Tamata) davanti a Viceversa 2 di Giuseppe Sorbello (Lni Riposto) e a Nopaquie dell’Istituto tecnico nautico “Duca degli Abruzzi” di Catania. Vele bianche fino a 8,50 metri: Rivetto davanti a Moretto di Giovanni Grasso (Lni Riposto). Vele bianche da 8,51 a 10,50 metri: Pilgrim davanti a Ubi major di Giuseppe Mazza (Lni Riposto) e a Pura follia di Rosario Casaburi (Acqua e vento). Vele classiche: Anghele di Flora Brida (Nic Catania) davanti a Slam di Walter Janotti (Tamata) e a Pepecube di Antonio Catassi (Tamata).

Vuoi lasciare un commento?