TangoLab ha presentato i “Corsi del Cuore” per i diversamente abili. Domani Milonga della Gioa in “Red & Black”

L'equipe sanitaria di TangoLab Catania che gestirà i corsi TangoLab dedicati ai diversamente abili. Da sinistra Daniele La Marca, Daniela Zuco, Francesco Furnari e Maria Grazia Di Maggio

L’equipe sanitaria di TangoLab Catania che gestirà i corsi TangoLab dedicati ai diversamente abili. Da sinistra Daniele La Marca, Daniela Zuco, Francesco Furnari e Maria Grazia Di Maggio

Catania – Domani, domenica 1° novembre torna l’appuntamento con la Grande Milonga della Gioia, evento firmato Tango Lab Catania. Come è ormai consuetudine il posto è il Barbara Disco Lab di vicolo Flavio Gioia 16 a Catania e il tema della serata: Dress Code, “Red & Black”. Abbigliamento rosso e nero, i colori della passione e dell’eleganza, caratteristiche inconfondibili del tango argentino e di quelli che lo danzano. «Domenica alla Milonga della Gioia un amico in più – annuncia Francesco Furnari, direttore artistico Tango Lab – perché torna, attesissimo a Catania, Mr.Sal Bertuccelli, super Tango Dj». La serata prenderà il via alle ore 18.45, con la lezione prova gratuita di Tango Argentino, aperta a tutti i principianti assoluti e ai loro “Primi Passi”. Alle 20.00, start della gran Milonga.

E se la Milonga è un evento che segna il tempo dei tangueri, bisogna aggiungere che il tango «il Tango è di tutti» e dopo la presentazione dei “Corsi del Cuore” fatta domenica scorsa lo è ancora di più. Essere riusciti a portare il ballo ai diversamente abili riempie di orgoglio ed emozione Francesco Furnari «il tango è una danza interiore, dove conta soprattutto il contatto con il proprio partner. Terapeutica per chiunque la pratichi». Un progetto che è diventato realtà e che muoverà i primi passi, è il caso di sottolinearlo, da novembre grazie alla sinergia di TangoLab Catania con Daniele La Marca, formatore e presidente di Non Solo Tango ASD, Maria Grazia Di Maggio, psicologa e Daniela Zuco, educatrice.

Gli effetti benefici del tango sulla sfera emozionale sono noti a chiunque si sia approcciato a questa danza, un ballo che conta sulla magia di un abbraccio e sul trasporto emozionale di una melodia così coinvolgente da ballarla ad occhi chiusi. La musica, del resto, da sempre è un canale privilegiato che permette di tirare fuori le emozioni e gestire problemi relazionali, prima ancora che fisici. Il tango, poi, è un ballo che conta molto sul corpo, sulla gestione dello spazio e del movimento; risulta quindi un’attività motoria valida in qualsiasi soggetto. Da qui il passo verso l’uso del tango come terapia è breve.

red and dress alla milonga della gioiaI corsi per i diversamente abili sono una novità assoluta in Sicilia e al sud, abbracceranno tutte le disabilità e patologie e l’avviamento sarà preceduto da colloqui conoscitivi per organizzare le lezioni di tango in base alla diversità dei casi, per una ottimale strutturazione delle lezioni, graduata sulle competenze del singolo, con obiettivi diversi per ogni gruppo di lavoro, e metodologie individuali e tecniche d’apprendimento adeguate.

Il vero scopo dell’iniziativa è condividere certe difficoltà per uno scambio emozionale costruttivo, sperando in un futuro dove alle milonghe, le serate di tango, possano davvero partecipare tutti coloro che lo desiderano. I corsi saranno gestiti da formatori tecnici qualificati, psicologi ed educatori specializzati, un’equipe sanitaria, e si terranno nella struttura sportiva della scuola “Danzamente”, sita in via Palestro, zona centrale di Catania.

«Il vero Tango si balla a occhi chiusi. La musica si deve sentire prima di tutto con il cuore, per questo ha la capacità di far vibrare le corde di ogni persona», parola di Francesco Furnari, oggi maestro di Tango Argentino, musicista prima che ballerino e direttore artistico degli eventi Tango Lab Catania.

Tutte le info per la serata e i corsi invernali TangoLabCatania al 347.8800758

http://www.tangolabcatania.it/

https://www.facebook.com/events/1627150190889189/

Vuoi lasciare un commento?