Elia Mrak e Nancy Lòpez Luna le protagoniste della performance “Walkabout” a Scenario Pubblico

Corsa copiaCatania – È Walkabout lo spettacolo che andrà in scena in prima assoluta il prossimo weekend a Scenario Pubblico sabato 19/12 alle 20,45 e domenica 20/12 alle 19.00 per la rassegna di danza contemporanea Welcoming – Scenario Danza 15/16. Come consuetudine a termine dello spettacolo domenicale ci sarà l’incontro con i coreografi.
La performance dello statunitense Elia Mrak e della messicana Nancy Lòpez Luna è frutto della residenza di circa un mese negli spazi di Scenario Pubblico, di cui i coreografi hanno potuto usufruire in quanto selezionati nell’ambito del bando ACASA, progetto di residenze creative promosso dallo stesso Centro di Produzione della Danza catanese.

Elia copiaIn scena, insieme a Elia Mrak e Nancy Lòpez Luna, anche tre danzatrici del corso MoDem, prodotto dalla Compagnia Zappalà Danza: Silvia Oteri, Irene Occhiato e Magdalena Wojcik. Il bando infatti prevede anche la possibilità di selezionare danzatori del MoDem, al fine di coinvolgerli nella creazione, un’opportunità sia per i coreografi ma anche per le tre giovani danzatrici che hanno avuto l’occasione di approfondire il linguaggio dei due artisti e sperimentare il percorso di creazione
Le musiche saranno eseguite dal vivo dal musicista Guilhem Verger, anche autore delle musiche originali. Uno spettacolo che si pone come obiettivo l’intreccio della pratica di arte contemporanea di Mrak e Lòpez Luna con le pratiche delle culture antiche e che, in particolare, trae ispirazione dagli aborigeni australiani in quanto capaci di sentire il mondo che li circonda, di viverci in sintonia e di tessere relazioni in armonia sia con gli altri che con la natura. Sono nomadi, direttamente connessi alla terra, camminano seguendo il suo ritmo a piedi nudi e componendo canzoni. Sono i “Songlines” i canti sul mondo che li circonda in cui integrano movimento e respiro. “La loro cultura si basa sulla fisicità e l’immaginazione controllando e modulando a partire dai piedi per finire con le labbra, la nostra pratica studia la nostra fisicità e il nostro respiro”, affermano gli artisti.

Gruppo copiaLo spettacolo sarà un mix di arti, dal Qigong al Flying Low, passando per la Breakdance e il Release e finire con la drammaturgia del teatro, quindi anche i movimenti della performance sono articolati e vari come il respiro, il tocco, il lavoro a terra, la corsa, la camminata, il ritmo e il testo.

Prossimo appuntamento a Scenario Pubblico: 27/12/2015 Instrument 1 della Compagnia Zappalà Danza. 29/12/2015 Pierino e il lupo a cura di Versiliadanza – Elsinor

Vuoi lasciare un commento?