Accorpamento Camere di Commercio. Pagliaro (Cgil) chiede chiarezza contro “Manovre per accaparrarsi posti di comando negli aeroporti”

La Camera di Commercio di Catania

La Camera di Commercio di Catania

Palermo – “Chi guiderà le Camere di Commercio avrà anche un ruolo importante nella gestione degli aeroporti, di cui questi enti sono azionisti di maggioranza. Occorre dunque che le elezioni, a Palermo come a Catania, si svolgano in un clima di trasparenza e serenità. Come sindacato chiediamo che sulle denunce di queste ore sia fatta subito chiarezza”. Lo dice il segretario generale della Cgil Sicilia, Michele Pagliaro, a proposto delle querelle sorte in vista del rinnovo dei vertici camerali a Palermo, precedute da vicende analoghe a Catania. “Non vorremmo- aggiunge Pagliaro- che l’obiettivo dei posti di comando degli aeroporti fosse il principale motore di questi elezioni, alla luce anche degli scandali che hanno già travolto i vertici di Gesap e Camera di commercio di Palermo. Occorre dunque verificare subito le affiliaziazioni alle associazioni – sottolinea il segretario della Cgil- per sventare eventuali manovre volte a condizionare il voto, e per evitare in generale che associazioni di imprese costruire in modo non trasparente si inseriscano, manomettendolo, nel sistema democratico e diffuso dell’associazionismo e della rappresentanza, fondando per esempio fantomatici enti bilaterali”.

Vuoi lasciare un commento?