Superbike – Jonathan Rea sempre al comando, ma Davies e Giugliano son presenti

Scariche adrenaliniche al top nel circuito di Phillip Island in Australia. Il prossimo appuntamento è domenica 13 marzo: si correrà in Thailandia sul Chang Circuit

Jonathan Rea

Jonathan Rea

Inizio spumeggiante del campionato mondiale della Superbyke con sorpassi e controsorpassi al limite e diciamo pure che anticipare al sabato un paio d’ore dopo la Superpole Gara 1 è stato un esperimento, per ora, perfettamente riuscito.
Nella Superpole ha dominato Sykes, si è rivisto il Giugliano che conoscevamo ed abbiamo avuto subito la sorpresa delle Yamaha di Guintoli e Lowes molto competitive seguite dalle Honda di Van der Mark ed Hayden e dall’Aprilia di Salvadori (che di nome fa Lorenzo…) mentre Davies ha deluso ed è arrivato solo 9° davanti a Camier con la sua MV Agusta. Come vedete tra i primi dieci sono presenti tutte le Marche concorrenti a questo campionato 2016.

Gara 1
Appena si spegne il semaforo grande scatto di Sykes che conserva la sua pole, ma il capolavoro lo fa Davies che dalla nona posizione si porta a ridosso dei primi e comincia a battagliare con il duo Yamaha, poi con Wan der Mark infine con il compagno Giugliano e da questo momento, assieme a Rea, comincia l’assedio a Sykes. È qui la nostra adrenalina raggiunge valori elevatissimi che impennano continuamente considerate le battaglie tra i piloti delle Kawasaki, Ducati Yamaha ed Honda: in pratica nei primi 10 giri abbiamo assistito a un incredibile numero di sorpassi, sicuramente molti di più di quanti ne vedremo nella F1 per tutta la stagione. Man mano il gruppo di testa si assottiglia ma le battaglie con sorpassi e risorpassi continua fino alla fine dove si affronta il trio Rea, Van der Mark e Davies che regalano uno spettacolo eccelso.
Al penultimo giro Davies con una staccata da urlo supera Rea ma poco dopo viene affiancato nuovamente da Jonnhy che tira come un dannato fino alla bandiera a scacchi con sullo scarico Chaz che sperava in una scia.
Se questo è stato l’inizio non oso pensare a quello che vedremo quest’anno, anche perché il rientro in gara della Yamaha è stato altamente positivo ed esaltante il settimo posto di Camier con la gloriosa MV Agusta.Oottimo anche il rientro di Giugliano pur pagando dazio alla fine per l’inattività dello scorso anno dopo l’incidente.

Gara 2
Stesso avvio di gara 1 con Sykes che rimane al comando e Davies che recupera i primi. Stavolta c’è poca battaglia ma intorno al 10°giro Sykes, pressato, va lungo e viene superato da Rea Van der Marc e Davies. Quindi l’olandese rompe gli indugi e supera Rea. Iniziano qui. Per noi spettatori, le endovene di adrenalina con i tre che si dan battaglia gli uni sugli scarichi degli altri, rischiando più volte il tamponamento come al 16° tra Davies e Rea, al 18° Rea con in scia Davies superano Van der Mark, e Davies fa il diavolo a quattro per superare Rea. Davies ci riesce al penultimo giro e tira come un matto per accumulare un po’ di vantaggio, conscio che il motore della Kawasaki è più veloce di quello della Ducati, Rea si fa di nuovo sotto e, nella foga di contenerlo, Chaz va largo e cade, prontamente si rialza per agguantare il 10° posto.
Errore grave ma essendo la prima di campionato ci può stare, segno che Davies voleva fortemente la vittoria ma, come tutti abbiamo constatato il motore nipponico ne ha di più di quello italiano tanto che il pilota non è mai riuscito a prendere la scia.
Ci consoliamo comunque con Giugliano sul gradino basso del podio alle spalle di Van der Mark seguito da Hayden, Guintoli e Sykes.
La sorpresa è stata il ritorno alla Superbyke in grande stile della Yamaha (non come la conterranea Honda in F1) e lo stato di grazia dei due piloti Honda, il giovane olandese e il vecchio Nicky Hayden.
Ora ci toccano due settimane di riposo e ci rileggeremo per il GP della Thailandia che si disputerà il 13 marzo sul Chang Circuit. Ricordate: Gara 1 sabato subito dopo la superpole. Gara 2 domenica.
Nino Parrinelli

Classifica Piloti
1) Rea GB Kawasaki 50 punti
2) Van der Marc Olanda Honda 36
3) Giugliano Italia Ducati 29
4) Davies USA Ducati 26
5) Guintoli Francia Yamaha 21
6) Sykes GB Kawasaki 21

Classifica Squadre
1) Kawasaki 50 punti
2) Honda 36
3) Ducati 36
4) Yamaha 21
5) BMW 17
6) MV AGUSTA 9
7) Aprilia 7

Vuoi lasciare un commento?