Nasce un nuovo feeling tra la Regione e Catania e affiorano milioni di euro per il capoluogo etneo

Giunta straordinaria con Pistorio e Barbagallo che promettono milioni: 235 per aeroporto, 350 per tangenziale, 700 per la metro e altri 15 per rilanciare l’Amt

Pistorio Bianco e Barbagallo

Pistorio Bianco e Barbagallo

Il governo regionale a sostegno di Catania. Programmi, progetti, idee, rassicurazioni: la presenza nell’ultima giunta comunale di due assessori regionali, Giovanni Pistorio alle Infrastrutture ed Anthony Barbagallo al Turismo e allo Spettacolo sembra rafforzare quell’asse Palermo-Catania che pareva essersi allentato.
E invece, a sostenere l’amministrazione catanese, pare sia proprio il governo regionale. Con annunci, più che altro, e intenzioni di inondare la città etnea di fondi, recuperati un po’ qua e un po’ là – programmazione europea, fondi di sviluppo e coesione e altri – per fare della città una realtà nuova, più metropolitana. “In questi mesi abbiamo lavorato seriamente e con efficacia per la città con gli assessori Barbagallo e Pistorio, esponenti catanesi della giunta regionale – ha esordito Bianco. Con questa Giunta straordinaria, abbiamo rafforzato la condivisione tra gli assessori regionale e quelli comunali ed abbiano analizzato sia progetti ai quali abbiamo già cominciato a lavorare sia altri che intendiamo portare avanti”.

Aeroporto, porto, strade e autostrade, da una parte, insieme a Trasporto pubblico locale, Amt e metropolitana in testa, e poi teatro, cultura, musei, percorsi turistici e iniziative future e futuribili. Nel corso della giunta straordinaria con i “regionali” si è discusso di tutto e di più. Anche di mantenere l’autorità portuale a Catania, anche se quella indicata dal governo per la Sicilia orientale è Augusta. “Catania non ha nulla contro Augusta – ha sottolineato il primo cittadino – ma è inimmaginabile che una città metropolitana come Catania, possa essere autorità soggetta a quella di Augusta. Immaginiamo che la sede sia Catania, o in caso che ci siano due autorità portuali”.

Giunta straordinaria con Pistorio e Distefano copiaUna intenzione, da concretizzare (non si sa bene in che modo) annunciata insieme ad altre intenzioni: come quella di realizzare la terza corsia in tangenziale Ovest, di rendere l’Azienda Metropolitana Trasporti “provinciale”, o procedere all’interramento – di cui si parla da anni – della ferrovia Acquicella-Bicocca per permettere l’allungamento della pista dell’aeroporto di Fontanarossa.
“Siamo in fase di inizio di programmazione 2014-2020 – ha spiegato l’assessore Pistorio. Abbiamo ovviamente una base progettuale importante, alcune opere sono già finanziate, per esempio il patto per il Sud, altre in progettazione, mentre quelle in fase di chiusura, come Ragusa, sul piano procedimentale saranno avviate alla realizzazione. Le scommesse più grandi però, come ha detto il sindaco, riguardano l’aeroporto – ha precisato – che noi vogliamo rendere forte e competitivo, con una pista lunga per recepire il traffico anche intercontinentale. Ovviamente è necessaria la sinergia con le Ferrovie, che si sta già attuando”.

Una scommessa che vale 235 milioni di euro. 350 milioni serviranno invece per la terza corsia della tangenziale, 700 circa per la metropolitana, e tanti, oltre ai 15 di cui ha parlato Pistorio, per trasformare, recuperare e rilanciare l’Amt.
Più sul concreto quanto affermato dall’assessore Barbagallo, se non altro perché tra le iniziative annunciate alcune sono già realtà e altre in dirittura d’arrivo: i percorsi enogastronomici, la “Via dei Castelli”, il “Treno del vino”, ad esempio.
L’ex sindaco di Pedara, e ora tra i big del Pd, ha dedicato molto a Catania e sembra voler continuare su questa strada. “Catania ha ricevuto il finanziamento più alto per gli impianti sportivi nell’ambito del Patto per il Sud – ha dichiarato Barbagallo: quasi 4 milioni e mezzo di euro concentrati sul campo di hockey Dusmet e sulla piscina di Nesima. Due interventi esecutivi, con le carte in regole, e quindi abbiamo accompagnato questo processo con un finanziamento importante”. Tra gli annunci, un festival del cinema al Cortile Platamone – nel 2017 – e la realizzazione della via degli scrittori, in collaborazione con la Rai.
MT

Vuoi lasciare un commento?