Olimpiadi 2016 tra numeri, curiosità e tanti preservativi

Sembra che i Giochi di Rio de Janeiro saranno quelli del sesso libero visto che sono 450.000 i profilattici distribuiti agli atleti per un totale di 41 a testa

Olimpiadi 2016È oggi il grande giorno che segna l’inizio delle Olimpiadi 2016, la manifestazione sportiva a cui tutti gli atleti sognano di poter partecipare almeno una volta nella vita ed è da molti considerata l’evento sportivo più importante di tutti i tempi per la sua portata. Numeri da capogiro quelli della manifestazione brasiliana, che forse è anche stata la più discussa di sempre per l’incapacità del paese organizzatore di rispettare i tempi di consegna degli impianti sportivi, nati in questi mesi per accogliere gli atleti e pronti a scrivere la storia. È la prima volta che le Olimpiadi si svolgono in un paese del Sud America, un luogo che tante volte ha ospitato i Mondiali di Calcio ma mai i giochi più antichi al mondo.
Numeri e curiosità

L'Estádio Olímpico João Havelange, dove si terranno le gare di atletica (ph Wikipedia)

L’Estádio Olímpico João Havelange, dove si terranno le gare di atletica (ph Wikipedia)

Diciassette giorni di gare si disputeranno a Rio de Janeiro in cinque zone designate: Olympic Park in Barra da Tijuca, Deodoro, Copacabana Beach, Maracana e stadio Olimpico nel nord, dal 5 al 21 agosto per quella che si preannuncia un’edizione da record con 17mila partecipanti tra atleti e giudici provenienti da 206 paesi del mondo. Atleti che daranno vita a 42 manifestazioni imponenti. Rispetto a Londra 2012 le discipline sportive che si disputeranno sono due in più: 28 contro le 26 di quattro anni fa. Si sono aggiunti il rugby ed il golf. Quest’ultima disciplina manca dai giochi da ben 112 anni. Le competizioni per aggiudicarsi le medaglie in palio sono 306 e ad assistere le gare sono previsti oltre 500.000 visitatori internazionali, che potranno sperimentare di persona l’atmosfera delle Olimpiadi grazie a 7.5 milioni di biglietti che sono stati già venduti. 78.000 persone sono attese per le cerimonie di apertura e chiusura, in questa cifra è stata, infatti, fissata la capienza del Maracana, impianto che ospiterà l’inizio e la fine delle competizioni. 308 gli atleti che l’Italia mette in campo superata, per numero, solo da Australia (419), Canada (315), Cina (412), Brasile (436), Francia (395), Germania (423), Giappone (333), Regno Unito (366) e Stati Uniti d’America (555).

Stadio Maracanã, dove si terranno le cerimonie di apertura e chiusura e le finali del torneo di calcio (ph Wikipedia)

Stadio Maracanã, dove si terranno le cerimonie di apertura e chiusura e le finali del torneo di calcio (ph Wikipedia)

A commentare queste gare ci saranno ben 25.000 giornalisti professionisti accreditati e l’audience globale prevista è fissata sui 5 miliardi di persone. Come si evince, i numeri dei giochi olimpici non si limitano ai soli record di velocità degli atleti, ma ad incuriosire maggiormente sono forse le cifre che riguardano tutta la preparazione dei Giochi. Nel Villaggio olimpico, che è composto da 31 edifici, che appaiono come torri, sono state messe a disposizione 80.000 camere e saranno serviti ogni giorno 60.000 pasti. Gli appartamenti che sono stati realizzati all’interno del Villaggio delle meraviglie sono 3.604 e per tutti questi è prevista la vendita a manifestazione finita. Al loro interno sono stati distribuiti 29mila materassi, 35mila piumoni, 70mila tavoli, 60.000 appendiabiti e altrettante tv. I materiali sportivi necessari per i giochi sono stati suddivisi in due enormi magazzini da 15mila e 90 mila metri quadrati. Gli oggetti che saranno utilizzati sono 30 mila, tra questi 32.000 palle da tennis, 400 palloni da calcio, 8.400 volani da badminton, 250 carrelli da golf e 54 barche.
È stato stimato che ci saranno ben 100.000 cellulari che cattureranno le immagini delle Olimpiadi. Per i giochi è stata realizzata anche una metropolitana lunga ben 16 chilometri ed è questa l’infrastruttura più grande creata per le Olimpiadi. Per gestire gli spazi, inoltre, saranno utilizzate 200 km di ringhiere. 5.130 sono le medaglie totali che saranno assegnate agli atleti vincitori: 2.488 saranno consegnate durante le Olimpiadi, mentre 2642 nel corso delle Paralimpiadi. A prendere parte alle Olimpiadi vi sarà anche un team di rifugiati. E al contrario di quello che si pensa sull’astinenza pre-gara, sembra proprio che queste che stanno per cominciare saranno i Giochi del sesso libero, dato che i preservativi messi a disposizione per gli atleti sono 450.000, ben 41 a testa.
Antonietta Licciardello

Vuoi lasciare un commento?