Emergenza Sisma, ecco come aiutare le popolazioni colpite

Aiuti terremoto Centro ItaliaCatania – Mentre il numero delle vittime del sisma che ha colpito l’Italia centrale sale, raggiungendo numeri che fanno rabbrividire, le azioni di solidarietà si sono messe moto ottenendo un consenso emozionante dalle persone.
L’autoemoteca che ha fatto servizio stamattina nell’aeroporto di Catania ha avuto tantissime presenze e molti altri hanno pensato di recarsi nelle sedi cittadine per fare la propria donazione. Questo non significa che l’emergenza sangue è finita. Chi vuole donare può farlo nelle sede delle associazioni italiane di raccolta sangue in Italia: Avis, Croce Rossa Italiana, Fidas e Fratres (i riferimenti per città si trovano sui siti di riferimento). È possibile farlo anche i nosocomi catanesi del Vittorio Emanuele, del Garibaldi e del Cannizzaro.

Croce Rossa
La Croce Rossa di Catania si è attivata per raccogliere – e poi spedire nelle zone colpite dal sisma – beni a lunga conservazione e abbigliamento di tutte le taglie.
Le cose che servono di più sono: piatti, bicchieri e posate di plastica (prevalentemente forchette);
tovaglioli di carta; acqua; alimenti a lunga conservazione (con particolare attenzione per gli alimenti per bambini e neonati sempre a lunga conservazione); prodotti per igiene personale.
Tutti coloro che intendono partecipare, potranno recare le proprie donazioni di prodotti a:
Catania in Via Calamatta 22/26 (alle spalle del Comitato CRI di Catania in Via Etnea n. 393)
tutti i giorni (ad esclusione della domenica), dalle ore 10 alle ore 12 e dalle ore 16 alle ore 18.

Comune di Catania
Il Comune di Catania ha comunicato che “i primi volontari e mezzi del coordinamento Fir – la Forza di intervento rapido dei volontari di Protezione civile – partiti ieri sera dalla sede ospitata nella Casa del volontariato di Librino istituita dal Comune, hanno raggiunto stamane le zone del Centro Italia colpite dal terremoto. Si tratta di un camion della Confraternita Misericordia di Pedara adibito al trasporto di materiale con a bordo sei volontari: due autisti e quattro specializzati nel montaggio delle tende dell’associazione Pantere verdi di Catania. Dalla provincia di Ragusa sono partite inoltre due unità cinofile dell’Avcm (Associazione volontari città di Modica). I volontari siciliani opereranno ad Amatrice, Accumoli e Arquata”.

Comune di Acireale
Attivo anche il comune di Acireale che oggi ha le bandiere a mezz’asta in segno di lutto per la popolazione colpita dal sisma.
Il sindaco, Roberto Barbagallo, con il presidente del comitato locale della Croce Rossa Italiana, Alfio Privitera, ha organizzato una raccolta di beni di prima necessità, presso il C.O.M. di Protezione Civile, in via Felice Paradiso, che sarà attivo a partire da domani, venerdì 26 agosto, dalle ore 9.00 alle ore 19.00 . Anche in questo caso i generi più richiesti sono: piatti, bicchieri tovaglioli, posate (in prevalenza forchette), acqua, alimenti a lunga conservazione e prodotti per l’igiene personale.

SMS Solidale
È attivo dalle ore 15:00, grazie al protocollo d’intesa esistente tra Dipartimento della Protezione Civile e operatori di telefonia fissa e mobile, il numero solidale 45500 a sostegno delle popolazioni colpite dal terremoto che ha interessato stanotte il centro Italia.
Grazie agli operatori Tim, Vodafone, Tre, Fastweb, Coopvoce, Wind e Infostrada, è possibile donare due euro inviando un sms solidale o effettuando una chiamata da rete fissa al 45500.
I fondi raccolti saranno trasferiti dagli operatori, senza alcun ricarico, al Dipartimento della Protezione Civile che provvederà a destinarle alle regioni colpite dal sisma.
Negli ultimi minuti la Protezione Civile ha specificato che non sono più necessari viveri e vestiti, ma ciò che serve di più sono i soldi per la ricostruzione di questi territori devastati. L’sms, quindi, è forse la scelta migliore.

Chef solidali
L’associazione Ristoworld Italy, con sede in Catania, ha fondato il suo Nucleo Emergency iscritto regolarmente al Dipartimento Nazionale di Protezione Civile con Protocollo n° 40859 del 19/06/2014 con Specializzazione di Organizzazione e Supporto Logistico di Cucina da campo con preparazione e distribuzione pasti in modo gratuito. Adesso sta partecipando alla gara di solidarietà in favore delle popolazioni del Centro Italia colpite dal sisma nella notte fra il 23 e il 24 agosto 2016. Il presidente dell’associazione, Andrea Finocchiaro, e il coordinatore nazionale per le emergenze, Alessandro Russo, invitano i colleghi chef che si trovano nell’area colpita e quanti desiderano partecipare alle operazioni di solidarietà di contattare il Coordinamento Centrale Ristoworld Emergency al numero 3421223767; il sito di riferimento cui dare la propria disponibilità è www.ristoworld.org.
Monica Adorno

Vuoi lasciare un commento?