Maghi, clow e giocolieri. A Santo Stefano c’è Circus Land

L’antica arte circense incanterà i bambini di tutte le età durante il pomeriggio, la sera gli adulti con le note jazz della Tinto Brass Street Band

Alfredo Guglielmino

Alfredo Guglielmino

Catania – Il meraviglioso mondo del circo approda a Land. Lunedì 26 dicembre, a partire dalle ore 16, c’è Circus Land – Il Grande spettacolo. Equilibristi, giocolieri, maghi e clown animeranno la nuova agorà dei catanesi, con spettacoli ed esibizioni, per un indimenticabile pomeriggio di Santo Stefano. Niente animali al circo di Land, luogo in cui la cultura e l’arte si fondono per dare vita a un contenitore dove l’arte è al centro della scena. In questo caso, l’antica arte circense, che viene riportata sotto i riflettori da artisti incredibili, dando vita a uno show che lascerà tutti senza fiato. “Abbiamo immaginato il pomeriggio di un giorno festivo di una famiglia – spiega Alessandro Scardilli, tra gli ideatori insieme ad Alfredo Guglielmino, di Land – e abbiamo deciso di mettere in scena il circo, tanto amato da grandi e piccini, ma nello stesso tempo di offrire al pubblico un programma di grande qualità”. Grandi artisti e mirabolanti acrobazie, risate e gag comiche, esibizioni estreme e personaggi fantasiosi: ricco il cartellone dello splendido circo nel cuore della città e a un passo dal mare.

Si potrà assistere al teatro di strada della Compagnia Circo Ramingo e alla sorprendente esibizione del Circo Riccio in “Bilico” – spettacolo sensazionale degli equilibristi Frànse e Valèrie che metteranno a dura prova la loro stabilità attraverso numeri di alto livello tecnico. Non potranno mancare i clown. A riempire la scena ci penserà Adriano Aiello – Eclettico artista catanese che, dal 2003, si occupa di clownterapia tramite l’associazione ABIO nazionale.
E ancora musica con le note jazz della Tinto Brass Street Band – la mitica band targata Ragusa che porta in giro la musicalità di New Orleans e dell’America in versione Amarcord. Una musica di strada che incarna la passione del jazz e ricorda il fruscio del vinile.
Insomma, un ricco spettacolo in un luogo, Land che. in poco più di un mese si conferma luogo ideale per i catanesi. Negli ampi saloni, recuperati e rinnovati grazie allo sforzo di una squadra ben rodata che ha messo anima e corpo per restituire la struttura alla città, Land – La nuova dogana – si consolida nell’immaginario collettivo come la nuova agorà della città di Catania. Ogni giorno Land, grazie alla volontà dei numerosi operatori che hanno deciso di scommettere su La Nuova Dogana, offre numerosi spunti, confermandosi luogo di scambio di cultura, idee ed emozioni, di teatro, musica, concerti, start up, food, attività per bambini, mostre, pittura, cinema, e molto altro ancora. Un luogo che gli stessi catanesi potranno arricchire e ridisegnare, vivere e animare. I biglietti costano 5 euro, 3 per i bambini, gratis per i bambini fino a tre anni.

Vuoi lasciare un commento?