La sposa Yemenita – Incontro con Laura Silvia Battaglia allo Spedalieri

Mercoledì 2 maggio alle ore 15, la giornalista sarà ospite del liceo catanese e offrirà uno sguardo sul Medio Oriente con particolare attenzione a Iraq e Yemen

La sposa yemenita, copertina

La sposa yemenita, copertina

Catania – Un’area in eterno conflitto. Il palcoscenico di guerre che, negli anni, hanno travalicato i confini del Medio e Vicino Oriente e hanno e continuano ad avere profonde implicazioni internazionali. Spesso, però, gli osservatori guardano a questi territori con le lenti della geopolitica. Ma chi sono gli uomini e le donne che vivono in questi Paesi? In cosa credono e sperano? Per cosa combattono? Quali società desiderano costruire? E soprattutto, qual è l’impatto di conflitti e instabilità sulle giovani e giovanissime generazioni? Mercoledì 2 maggio, alle ore 15,00, la giornalista Laura Silvia Battaglia, sarà ospite del Liceo Classico Nicola Spedalieri di Catania per fornire uno sguardo sul Medio Oriente, con particolare attenzione a Iraq e Yemen.
L’incontro, “La Sposa Yemenita – storie di guerra e pace dal Medio Oriente”, è organizzato dall’associazione di ex studenti Nsp ed è aperto a tutta la cittadinanza e rappresenta un’occasione unica per discutere con una delle giornaliste e documentarista più preparate e autorevoli del panorama internazionale, in un momento storico particolarmente delicato che merita approfondimenti e attenzione.

Chi è Laura Silvia Battaglia
È nata a Catania e vive tra Milano e Sanaa (Yemen). È corrispondente da Sanaa per l’agenzia americano-libanese Transterra Media, l’agenzia turca TRTWorld, il servizio pubblico svizzero (RSI), Index on Censorship, The Fair Observer, Guernica Magazine, The Week India. Per i media italiani, collabora stabilmente con quotidiani (Avvenire, La Stampa, Il Fatto Quotidiano), network radiofonici (Radio Tre Mondo, Radio Popolare, Radio In Blu), televisione (TGTG Tv2000, TG3 – Agenda del mondo, RAI News 24), magazine (D – Repubblica delle Donne, Panorama, Donna Moderna, Jesus, Pagina99), siti web (Il Reportage, Il Caffè dei giornalisti, The Post Internazionale, Terrasanta.net, Eastmagazine.eu). Dal 2007 si dedica al reportage in zone di conflitto. Ha vinto i premi Luchetta, Siani, Cutuli, Anello debole, Giornalisti del Mediterraneo. Dal 2007 insegna al master in Giornalismo dell’Università Cattolica di Milano, e dal 2016 al Vesalius College di Bruxelles, dal 2017 insegna culture e società islamiche all’Università “Nicolò Cusano” di Roma ed è guest lecturer al Reuters Institute for Journalism di Oxford.

Vuoi lasciare un commento?