Libri | “La mafia dei pascoli”, domani a Catania la presentazione del libro di Nuccio Anselmo e Giuseppe Antoci

Venerdì 1° marzo alle ore 18 presso la libreria Feltrinelli di via Etnea 283 a Catania. Modera l’incontro il giornalista dell’Ansa Mimmo Trovato

Presentazione Feltrinelli 01.03.19CATANIA – Sarà presentato venerdì 1° Marzo 2019 alle 18 a Catania, alla Libreria Feltrinelli, “La mafia dei pascoli”, il libro di Nuccio Anselmo e Giuseppe Antoci, con la prefazione di Gian Antonio Stella, edito da Rubbettino, che ricostruisce le infiltrazioni mafiose al Parco dei Nebrodi e racconta la lunga storia di Cosa nostra barcellonese.
“‘Currìti! Currìti! Piccioli europei pi ttutti!’: così scrive Stella. Per decenni è stato questo l’incitamento diffuso in Sicilia con lo spirito dei mercanti in fiera di una volta che sbandieravano tra i banchi di verdura e di vestiti gli imperdibili affaroni a portata di mano di ogni cliente:
‘Correte! Correte! Soldi europei per tutti!’ “Un andazzo stupefacente e vergognoso – scrive ancora Stella – che poche denunce spiegano con la chiarezza di questo libro di Nuccio Anselmo e Giuseppe Antoci, che ricostruisce la storia dell’evoluzione di questa “antica mafia” dal nome agropastorale, magari capace di gesti di feroce brutalità ma per affari economicamente minori. Mafia che, grazie appunto ai ‘piccioli europei’, avrebbe intascato negli ultimi dieci anni un bottino immenso”.

Venerdì, a Catania, alle 18 alla Libreria Feltrinelli di via Etnea, insieme ad Anselmo e Antoci è prevista la presenza del Procuratore aggiunto di Catania e membro del Csm Sebastiano Ardita, del Presidente della Commissione Antimafia dell’Ars Claudio Fava, del Prefetto di Catania Claudio Sammartino, e del Capo-centro della DIA di Catania Renato Panvino. L’incontro sarà moderato dal giornalista dell’ANSA Mimmo Trovato.

Il saggio è stato presentato in prima nazionale a Roma il 6 febbraio, con il Procuratore Nazionale Antimafia Federico Cafiero de Raho e il Capo della Polizia Franco Gabrielli, e in prima regionale a Messina il 16 febbraio. È già alla prima ristampa.

Gli autori hanno deciso di destinare i loro diritti sul libro all’Associazione “Quarto Savona 15”, dal nome in codice dell’auto blindata fatta saltare in aria a Capaci il 23 maggio del 1992 durante la strage che uccise Giovanni Falcone, la moglie e gli uomini della sua scorta. “Quarto Savona 15” è nata su iniziativa di Tina Montinaro, moglie di Antonio, caposcorta del giudice.

Vuoi lasciare un commento?