Il quinto SicilyFEST conquista Londra con 40mila visitatori

SicilyFest 4 - ph S. OlimpoLa quinta edizione di SicilyFEST, il market pop-opolare organizzato da PopUpMarketSicily e P&A events dedicato al buon cibo (nelle foto alcuni scatti di S. Olimpo per SicilyFest) , ai colori e alla creatività della nostra isola, svoltosi dal 17 al 19 Maggio, ha superato i numeri della scorsa edizione. Un grande successo grazie ai 40 traders di hot&cold food e ai 40 mila visitatori registrati presso la Boiler House nell’arco dell’intero weekend.
Un ricco menu attendeva i Londoners e gli expats italiani accorsi all’appuntamento: arancini, panelle, milza cannoli, crespelle, fritturine di pesce, sfincioni, rosticceria palermitana, pasta col finocchietto, cassatine, brioche con gelato, dolci al pistacchio, e ancora vini dell’Etna, conserve, cioccolato di Modica, mandorle bio e tante altre delizie.

IMG_6636 - ph S. OlimpoNel cuore creativo e moderno di Londra, SicilyFEST ha mostrato ancora una volta il meglio della cultura enogastronomica siciliana – fatta di attenzione per gli ingredienti di alta qualità, di gesti e ricette ormai fissati nel tempo, di rispetto delle tradizioni, pur con un occhio al futuro. In programma però non c’era solo cibo. Ad attendere i visitatori c’era anche un angolo dedicato all’artigianato, tra cui spiccavano le classiche luminarie ormai sdoganate internazionalmente da Dolce&Gabbana. E ancora, sono stati tre gli show-cooking, seguiti da tasting per il pubblico, di Chef siciliani, ma ormai trapiantati a Londra: Carmelo Carnevale, presidente dell’APCI-UK, con la sua “cannolata” (o una “messy torta-cannolo”) dolce a base di ricotta, panna e cannoli sbriciolati; Enzo Oliveri, presidente della FIC-UK, con una tradizionalissima pasta all’Eoliana, cotta in acqua di mare e con il tocco in più e moderno dato dalla pasta verde alla spirulina; il giovane chef Costantino Nuzzo – membro della FIC-UK- con la sua pasta con pesto verde.

SicilyFest 3 - ph S. OlimpoL’area kids ha visto i bambini – di origine italiana e non – cimentarsi nella preparazione e decorazione di mini-cannoli grazie al laboratorio guidato dallo Chef Oliveri, cantare e ascoltare fiabe italiane insieme a Talia e la Valigia delle Idee e creare dei disegni a tema siciliano nel corner curato dalla charity locale di Children do Matter. Mentre ammirava la mostra fotografica sensoriale di Salvo Olimpo – che permetteva di toccare con mano blocchi di sale delle saline o sabbia della Playa di Catania o roccia lavica, elementi tutti immortalati nelle foto in mostra – o mentre addentava un arancino o gustava un cocktail dal nome e dal profumo siciliano, il pubblico si è immerso ancora di più nell’atmosfera dell’evento grazie ai DJ set curati da Jerry Prestigiacomo e alle esibizioni live di Sara Sauta e dei Camera a Sud. Il pubblico londinese ha amato questa edizione e non dovrà aspettare molto prima che SicilyFEST torni nuovamente a Londra: appuntamento – e invito – rinnovato per il 18/19/20 Ottobre 2019!

Vuoi lasciare un commento?