Carmelo Finocchiaro (Confedercontribuenti): “Stato usuraio” in Italia dove “i consorzi Fidi non funzionano”

Carmelo Finocchiaro (Confedercontribuenti)

Carmelo Finocchiaro (Confedercontribuenti)

“Con la legge di bilancio sono state varate una serie di norme drammatiche per le aziende. Qui tutto diventa evasione, tutto diventa perseguibile penalmente, di fronte ad una legge di bilancio che non ha minimamente riflettuto sull’esigenza di di sviluppo e di creare lavoro”. Una “stroncatura” quella di Carmelo Finocchiaro, presidente di Confedercontribuenti, alla luce di una condizione di estrema difficoltà per imprese, professionisti e famiglie.
Finocchiaro sottolinea poi la questione ripetuta quasi come fosse un’ossessione dell’evasione fiscale che “ormai è diventata lo spot per chi evidentemente non sa cosa significa fare impresa e libera professione”. Così si “crea una repressione immotivata, senza distinguere l’evasore da chi non ha potuto pagare”.

Il presidente di Confedercontribuenti evidenzia che è “una follia pensare che lo Stato si possa finanziare depredando le aziende al punto che oggi la pressione fiscale arriva oltre il 64%, questo significa fare morire le imprese”. Finocchiaro ricorda che “ci sono miliardi di euro iscritti al ruolo, anche le recenti rottamazioni, che per certi aspetti hanno avuto effetti benefici, non sono state risolutive per tutti coloro che volevano pagare” e sottolinea che “non è possibile che uno Stato civile poi si riduca ad essere Stato usuraio soprattutto nei confronti delle imprese e dei cittadini che non hanno potuto pagare non che non hanno voluto pagare”.
Di fronte a questo quadro drammatico “la politica – dichiara Finocchiaro – è assolutamente assente, abbiamo un Parlamento dove ormai esistono solo i ‘Signorsì’, una classe dirigente delegittimata, che vive di slogan”. Non solo, ma alcune norme come quella sulla prescrizione “fanno allontanare gli investitori dal nostro Paese, perché non c’è certezza del diritto”.

E che dire dei consorzi fidi, visti come alternativa alle difficoltà di accesso al credito? Per Finocchiaro “occorre ridisegnare il sistema bancario”; in particolare, la Confedercontribuenti critica nell’ambito di un sistema bancario da riformare i consorzi fidi “perché non funzionano, servono solo ad arricchire, a patrimonializzare, perché spesso sono collaterali alle organizzazioni che li promuovono”.

Vuoi lasciare un commento?