Cenere vulcanica | Ecco le modalità di conferimento per Catania, Gravina e S.G. la Punta

Etna, foto pubblicata da Salvo PoglieseCatania – A seguito della copiosa attività eruttiva dell’Etna che ha interessato il cratere di Sud-Est, svariati comuni di Catania e provincia sono stati coperti da uno strato di cenere lavica. Dusty ha quindi disposto per la città di Catania e per i Paesi etnei interessati dal fenomeno eruttivo, normalmente gestiti per il servizio di raccolta differenziata – Gravina, S.G. La Punta e Sant’Agata Li Battiati -, un servizio dedicato di raccolta dei lapilli e della sabbia vulcanica.

CATANIA
Come disposto dal Comune, il servizio di smaltimento si attuerà in due diverse modalità: raccolta stradale di prossimità e raccolta porta a porta.
* Per la raccolta stradale di prossimità (l’85% dell’intera utenza), gli utenti sono invitati a conferire la sabbia vulcanica, all’interno di sacchetti di piccole dimensioni, e depositarli lateralmente ed esternamente ai contenitori stradali (o cassonetti), come da ordinanza sindacale n. 6 del 16/02/2021.
* Gli utenti che risiedono nelle zone servite dalla raccolta Porta a porta, potranno esporre la cenere vulcanica in sacchetti di piccole dimensioni, nella giornata di domenica, separatamente alla frazione prevista da calendario. La raccolta sarà fatta il lunedì mattina.

GRAVINA E S.G. LA PUNTA
Per le città di Gravina e S. G. La Punta, gli utenti sono invitati a raccogliere la sabbia vulcanica all’interno di sacchetti, in piccole quantità, e tenerli nei propri appartamenti, nell’attesa di ricevere
indicazioni comunali sull’impianto designato per lo smaltimento di questo particolare rifiuto. Dusty comunicherà tempestivamente agli utenti quali sarà la giornata di esposizione di tale rifiuto.

S. AGATA LI BATTIATI
Per la città di Sant’Agata Li Battiati, il servizio dedicato non sarà gestito da Dusty. Il sindaco Marco Rubino che ha attivato il Centro operativo Comunale, sta individuando e definendo le apposite aree per il conferimento dei sacchetti contenenti i lapilli e la sabbia vulcanica.

Vuoi lasciare un commento?