Assegnati i Premi regionali di Architettura. Vincontro tre team di Catania, Messina e Siracusa

L'assessore regionale Michela Stanchersi e quello comunale Luigi Bosco consegnano un premio

L’assessore regionale Michela Stanchersi e quello comunale Luigi Bosco consegnano un premio

Tra team di architetti di Catania, Messina e Siracusa hanno vinto la prima edizione del Premio regionale di Architettura indetto da IN/Arch Sicilia e ANCE Sicilia.
Questi i nomi dei vincitori: per la categoria Nuova opera o opera di riqualificazione in Sicilia 2008/2013 di un progettista under 40, il premio è andato a Casa O della coppia di architetti siracusani Andrea Morana e Luana Rao, impresa Alphaneas, committente Salvatore Ossino, realizzata a Ognina (SR).
Per la categoria “Opera di riqualificazione in Sicilia 2008/2013”, ha vinto il progetto “Le fabbriche della regina”, intervento sull’ex monastero di San Francesco a Paternò (CT) progettato da Pasquale e Tania Culotta, Luigi Bosco, Giuseppe Guerrera, Francesco Finocchiaro. Premiati anche l’impresa Panciera, ed il Comune di Paternò come committente. Per la categoria “Nuova opera costruita in Sicilia 2008/2013”, premio a Lemon Factory, ovvero la sede dell’azienda Simone Gatto a Milazzo. Il progetto è del team messinese UFO ovvero Claudio Lucchesi, Franco Giordano, Anna Liuzzo, Carmela Notaristefano, impresa costruzioni Maiorana di Milazzo. I tre progetti vincitori sono automaticamente candidati al Premio nazionale IN/Arch-ANCE 2014.
La giuria era presieduta dall’assessore regionale Michela Stancheris. Al Premio hanno dato il patrocinio il Comune di Catania e le Consulte regionali degli Ordini degli Ingegneri e degli Architetti. Segreteria organizzativa Ance Catania.

Vuoi lasciare un commento?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *