Manipùr, il chakra del Potere

La mappa dei sette chakraIl terzo chakra (sono centri di energia distribuiti lungo la colonna vertebrale corrispondenti alle ghiandole endocrine che producono ormoni) è il Manipùr. Si trova in corrispondenza dell’ombelico e traccia un raggio ampio quanto l’ampiezza della mano avendo l’accortezza di posare il pollice sopra l’ombelico e tracciare con le dita un cerchio come se fossero un compasso. Il terzo chakra è proprio lì, un palmo sopra l’ombelico, mentre il secondo è a un palmo sotto. Cioè verso l’inguine. Il chakra Manipùr (il terzo, quello sopra l’ombelico) comprende un altro sfintere del corpo umano che è il diaframma (detto anche a ucca l’amma cioè l’imbocco dell’anima) che ci permette di portare il respiro dalla cassa toracica agli intestini e cioè ci permette (se ce lo permettiamo) di fare il famoso sospiro di sollievo. Un sospiro che, se non l’avete fatto fino a questo momento, va proprio fatto, e poi saprete dire soprattutto a voi stessi se il vostro benessere mentale non è cambiato rispetto a qualche minuto prima.

Il potere del Manipùr è un potere che ci viene da dentro e per l’esattezza dai metri d’intestino inturciniati e dagli organi che gli fanno da cornice: fegato, cistifellea, stomaco, milza e pancreas. Ma la vera ghiandola del Manipùr, sono le ghiandole surrenali costituite dalla zona corticale che produce determinati ormoni (aldosterone, cortisolo e ormoni sessuali) e la zona midollare che invece produce, altri ormoni (adrenalina e noradrenalina chiamato anche ormone dello stress).

Tutti questi ormoni svolgono delle funzioni molto importanti; sono fondamentali, infatti, nelle risposte acute agli eventi stressanti e improvvisi, nello sviluppo dei caratteri sessuali, o addirittura nell’impedire una caduta rovinosa a terra quando si passa dalla posizione sdraiata a quella eretta. La potenza dell’azione sia nel protagonismo, sia nell’antagonismo di questi ormoni, si ha nella modalità lotta/fuga: dove ad esempio organi che appartengono al chakra superiore (Anahàt) e cioè i capezzoli (che se avessero uno specifico attributo galattoforo si troverebbero solo nella femmina umana) si possono rizzare. In caso di lotta per “colpa” dell’adrenalina, in caso di fuga appiattire grazie alla produzione di cortisolo. Ma la cosa non è così semplice!

Abbiamo ancora altri ormoni l’aldosterone, gli ormoni sessuali e la noradrenalina che possono incrociarsi fino a creare una mappa che in fondo in fondo, forgia il nostro carattere. Sì, tutte le azioni che abbiamo svolto secondo le modalità contrassegnate da questi “sbalzi” ormonali sintetizzati nelle ghiandole surrenali ce le ritroviamo come modi di essere, nel bene, nel male e infallibilmente cronici. Anche i piccoli poteri quelli inutili dettati da una scurrile avidità dell’essere (il primo chakra quello della sopravvivenza sessuale) si annullano di fatto nella sensualità del secondo chakra, quello dell’esistenza sensuale trasformandolo irrimediabilmente nell’avere. Questo il potere del terzo ciakra! Per sapere come funziona il Manipùr seguiteci nella prossima puntata. Reich ci darà un aiuto con l’Analisi del Carattere.

Susanna Basile

FacebookTwitterGoogle+

Vuoi lasciare un commento?