Il Catania dà il benservito a Sottil. Avanti Walter Novellino

Dopo l’ultima sconfitta contro la Viterbese serpeggiano malcontento e delusione tra i tifosi e in Lo Monaco che sperava che questo sarebbe stato l’anno del riscatto

Walter Novellino il nuovo allenatore del Catania

Walter Novellino il nuovo allenatore del Catania

Il sesto ko della stagione è stato fatale all’allenatore dei rossazzurri Andrea Sottil, che al termine della sconfitta per 2-0 contro un avversario modesto, la Viterbese, è stato esonerato dall’incarico. Al suo posto ai piedi dell’Etna per risollevare le sorti di una squadra che ad oggi ha effettivamente le ossa rotte, arriva Walter Novellino, allenatore d’esperienza noto al grande pubblico per non essere ‘morbido’ con i suoi giocatori. Uomo di idee tattiche importanti, di grande rigidità, poliedrico e fautore del 4-4-2, Novellino eredita una squadra con 11 punti di distanza dalla vetta e avrà l’arduo compito di cambiare le sorti di un’annata non certo esaltante. Novellino ha 65 anni e nella sua carriera da giocatore ha anche giocato tra l’86 e l’87 proprio nel Catania. Nel passato ha allenato con successo tra le altre squadre Torino, Sampdoria, Livorno e Palermo.

Lo sfogo di Pietro Lo Monaco

Qualche giorno prima dell’esonero di Andrea Sottil era arrivato un amaro sfogo di Pietro Lo Monaco che con parole forti ha creato ulteriore malcontento tra i tifosi. Quello che doveva essere l’anno del riscatto per il Catania, si sta rilevando come un’ulteriore annata difficile, la quarta fatta di alti e bassi sul campo e fuori. E a proposito di questo si è registrato qualche giorno fa l’ennesimo sfogo dell’amministratore delegato degli etnei, Pietro lo Monaco, che ha accusato tifosi e addetti ai lavori di remare contro la promozione dei rossazzurri. A Torre del Grifo, il dirigente etneo ha attaccato le curve e anche una parte della stampa accusando entrambi gli attori di ‘disfattismo’. Secondo l’addì di Torre Annunziata: “Le cinque componenti, non remerebbero nella stessa direzione. Sono state scritte cose fuori da ogni logica, – ha aggiunto Lo Monaco – dando addirittura spazio ai social. Puntiamo a vincere il campionato, ma purtroppo a Catania, c’è un clima strano e i tifosi ci hanno spesso danneggiato. Dopo la retrocessione in C abbiamo cercato di rifarci una verginità, di riprendere le redini dell’azienda. Siamo una società affidabile e proveremo, fino all’ultimo, a vincere, ma abbiamo un portafoglio ridotto rispetto alle altre squadre, perché stiamo investendo nel risanamento”.

La prossima gara

Verso Catania PotenzaDomenica 3 marzo, il Catania tornerà a giocare al Massimino alle 14:30, contro un avversario per nulla semplice da battere. Gli etnei giocheranno contro il Potenza, per la gara valida per la ventinovesima giornata del girone C di serie C. La squadra di Giuseppe Raffaele si trova in ottava posizione, in piena zona play off. La formazione rossoblù arriverà a Catania rinforzata nell’organico, grazia all’arrivo in rosa dell’attaccante Jacopo Murano, che nella passata stagione, tra le fila del Trapani, aveva messo a segno 13 reti su 35 gare disputate. Murano è nato proprio a Potenza nel ’90 e dopo essersi svincolato dalla Spal, ha deciso di sposare il progetto del presidente Salvatore Caiato, facendo così un tuffo nel passato, ritornando nella sua città, dove nella stagione 2013/14 aveva fatto registrare il record di 42 reti realizzare: 37 in campionato e 5 in Coppa Italia. Il Potenza è reduce da una settimana forzata di stop. La partita che avrebbe dovuto disputare con la Sicula Leonzio è stata, infatti, rinviata a causa del maltempo che si è abbattuto al Sud la scorsa settimana. Il neo arrivato dovrebbe partire dalla panchina per la gara contro il Catania. Il Potenza dovrebbe schierarsi con il consueto 3-5-2 con Ioime in porta; Di Somma, Emerson e Giosa in panchina; Coccia, Guaita, Matera, Ricci e Sepe a centrocampo; e il duo d’attacco composto da Lescano e França.

Ex: Izco firma col Cosenza

Dopo un difficile periodo di riabilitazione vissuto alle falde dell’Etnea dove ha casa, è arrivato il momento del riscatto per l’ex centrocampista rossazzurro Mariano Izco che ha siglato un contratto con il Cosenza, formazione che milita in serie B. Per l’ex capitano degli etnei il debutto è stato assolutamente positivo. La sua squadra si è, infatti, imposta sul Perugia con il risultato di 1-0. Izco ha fatto il suo esordio subentrando, al minuto 85, al catanese Gianluca Litteri.

Giornata rossazzurra

L’Amministratore Delegato del Catania, Pietro Lo Monaco, ha annunciata che anche quest’anno si svolgerà la “Giornata Rossazzurra”, partita durante la quale anche gli abbonati dovranno acquistare il biglietto. La ‘gara a pagamento’ è stata annunciata per il prossimo 17 marzo, quando si disputerà Catania-Juve Stabia, gara fondamentale per la stagione etnea. Una partita che può tranquillamente essere definita come ultima spiaggia per le chance di promozione diretta degli etnei in B. Solo battendo la prima in classifica l’undici di Novellino potrà continuare a sperare in una promozione diretta.
Antonietta Licciardello

Vuoi lasciare un commento?